mercoledì 30 settembre 2015

La colazione golosa di Jamie

Questi bocconcini croccanti sono un'invenzione di Jamie. Goloso com'è ha ideato questi bocconcini croccanti fuori e morbidi dentro, da farcire ancora caldi, per colazione. Potete metterci di tutto: dalla marmellata alla crema di nocciola, dalle uova strapazzate al miele e banana, dalle fragole e yogurt al salmone affumicato e limone...Riempirete di gusto il vostro risveglio.
 vai al sito
La colazione golosa di Jamie

  • 500 gr di farina 00,
  • 1 cucchiaino di zucchero semolato,
  • 1 bustina da 7 g di lievito istantaneo per pizzaiolo,
  • 2 cucchiaini di sale marino,
  • una presa di bicarbonato
  • olio di semi di girasole;

Preriscaldare il forno a 170 °  e ungere con olio di girasole una teglia per focaccine da 12. Mettere tutti gli altri ingredienti in una ciotola e versare 600 ml di acqua tiepida. Sbattere il tutto fino a ottenere una pastella sciolta, dovrebbero bastare solo pochi secondi e asciare lievitare per 10 minuti. Quando il composto ha assunto una consistenza appiccicosa, con un cucchiaio riempire ogni buco della teglia fino quasi al bordo e infornare. Cuocere per circa 35 minuti, o fino a quando i bocconcini fuoriescono dal buco e assumono una colorazione dorata. Sfornare e fare raffreddare su una gratella per alcuni minuti, poi servire ancora calde con tutto quello che la fantasia vi suggerisce.

martedì 29 settembre 2015

Pizza con acciughe peperoncino e prezzemolo

E non poteva certo mancare una tra le pizze preferite di Jamie: quella con le acciughe, i capperi ma soprattutto tanto peperoncino fresco ma voi, come sempre, regolatevi a vostro gusto. Intanto procuratevi i migliori ingredienti e parliamo soprattutto delle acciughe e poi divertitevi coni colori e il gusto super che metterete nel vostro piatto.

 vai al sito
Pizza con acciughe e peperoncino
  • 4 filetti di acciuga;
  • mezzo peperoncino rosso fresco, affettato;
  • 1 cucchiaino di piccoli capperi sciacquati, se salati;
  • mezzo limone;
  • 3 cucchiai di salsa di pomodoro;
  • 50 g di mozzarella;
  • 1 cucchiaio di prezzemolo fresco tritato;
  • olio extra vergine di oliva;
  • sale marino e pepe nero appena macinato

Tagliare i filetti di acciughe metà per il lungo e sistemare in una ciotola con il peperoncino affettato (usate le quantità che gradite per questi 2 ingredienti), capperi, un paio di cucchiai di olio extravergine di oliva e la scorza di limone. Spremere sopra un po 'di succo di limone e mescolare. Lasciate che le acciughe riposino nella marinata per 15 minuti. Spalmare sulla base della pizza già stesa la salsa di pomodoro quindi distribuire la mozzarella strappata con le mani in pezzi, aggiungere i filetti di acciuga, i capperi e il peperoncino e cospargere con un po' di prezzemolo. Irrorate con l'olio d'oliva e la marinatura e cuocere fino a quando la mozzarella diventa croccante e leggermente dorata. Servire con un filo d'olio a crudo.

lunedì 28 settembre 2015

Pizza al pomodoro con salame piccante e zucchine

Anche il salame piccante è uno degli ingredienti preferiti dagli amanti della pizza e la zucchina dona una nota dolce. Usare la base della pizza già preparata. Le dosi indicate bastano per condire 1 pizza.


 vai al sito
Pizza al pomodoro,zucchine e salame piccante
  • 4 cucchiai di salsa di pomodoro;
  • 6 fette sottili zucchine;
  • 8 foglie di basilico fresco;
  • 10 fette sottili di salame piccante;
  • 50 g di mozzarella;
  • olio extravergine d'oliva;
  • sale marino e pepe nero appena macinato;

Spalmare la salsa di pomodoro uniformemente sulla base di pasta già allargata, sistemarvi sopra le zucchine affettate e le foglie di basilico, poi il salame. Aggiungere piccoli pezzi di mozzarella e condire con olio d'oliva, sale e pepe. Cuocere fino a quando la superficie è croccante e dorata. Profumare con foglie di basilico fresche.

Pizza al pomodoro con mozzarella, patate e rosmarino

Con la base per pizza appena preparata provate il gusto di questa pizza all'italiana che Jamie ci consiglia, con il profumo che spande per via delle erbe aromatiche utilizzate. Le dosi indicate servono per condire 1 pizza, raddoppiate voi le dosi per quante pizze volete.
 vai al sito
Pizza con patate e rosmarino

  • 250 gr circa di pasta per pizza pronta a persona,
  • 6 cucchiai di salsa di pomodoro,
  • 4 patate novelle cotte,
  • 2 rametti di rosmarino fresco,
  • 1 cucchiaino di timo,
  • olio extravergine d'oliva,
  • succo di limone,
  • sale e pepe nero appena macinato
  • 50 g di mozzarella,
Con le mani allargare il panetto sul piano infarinato fino ad ottenere un disco di pasta sottile, quindi spalmare con la salsa di pomodoro uniformemente tutta la pizza.
Tagliare le patate a fette spesse 0,5 centimetri e condire in una ciotola con il rosmarino, timo, un filo di olio d'oliva, una piccola spruzzata di succo di limone e un pizzico di sale e pepe, dividerle sulla pizza e aggiungere pezzi di mozzarella strappati con le mani. Cuocere in forno
caldo a 200° fino a quando la mozzarella è croccante e dorata.
Spargere un filo d'olio e servire.

domenica 27 settembre 2015

La base per la pizza

Questo è un metodo molto semplice per la pasta della pizza e un ottimo punto di partenza se non lo hai mai fatto prima. Se è possibile usa la farina di semola, dà alla pasta un sapore autentico e ottima consistenza. Ma va bene anche la farina di grano tenero o mescolata come la ricetta.
 vai al sito
La ricetta base della pizza

Per la pasta
  • 800 gr di farina 00,
  • 200 g di farina di semola di grano duro,
  • 1 cucchiaio raso di sale marino raffinato,
  • 2 bustine di lievito per pizzaiolo secco da 7 gr ciascuna,
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato,
  • 650 ml di acqua tiepida,
Per la pasta: versare le farine già mescolate con il sale sul piano da lavoro pulito e fare un buco al centro. Aggiungere il lievito e lo zucchero nella brocca con l'acqua tiepida, mescolare con una forchetta e lasciare agire per qualche minuto, quindi versare nel buco in mezzo la farina e usando la forchetta e un movimento circolare, portare lentamente la farina dal bordo all'interno del pozzetto e mescolare per fare assorbire l'acqua. Continuare a mescolare fino a quando l'impasto si riunisce e diventa troppo difficile da mescolare con la forchetta, quindi infarinare le mani e cominciare a tamponare in una palla. Lavorare l'impasto facendolo rotolare all'indietro e in avanti, con la mano sinistra per stendere la pasta verso di voi e la mano destra per spingere la pasta lontano da voi, allo stesso tempo. Ripetere questa operazione per 10 minuti, fino ad ottenere una superficie liscia, elastica e pasta morbida. Mettere l'impasto in una grande ciotola leggermente unta. Coprire con un telo da cucina umido o pellicola trasparente, mettere la ciotola in un angolo riparato da correnti d'aria e lasciare che raddoppi di volume facendo lievitare per circa 45/60 minuti.
Con questo impasto e l'aiuto di un ottimo forno ben funzionante potrete cimentarvi nel fare le vostre pizze preferite oppure piccole forme di pane o focacce sia vuote che ripiene. Vi posterò le ricette più avanti.
Con l'impasto appena preparato si possono fare circa 8/9 pizze.

L'insalata toscana di pane e pomodori: la panzanella

Una ricetta meravigliosa per accompagnare piatti di carne alla brace o pollo arrosto, da provare subito per la serie "dobbiamo recuperare il pane avanzato ieri". Jamie non finirà mai di ripetere che in cucina non dobbiamo sprecare nulla e non solo per motivi economici ma soprattutto per rispetto verso tante persone che non possono permettersi ciò che noi buttiamo oggi.
 vai al sito
La panzanella

  • 200 gr di pane ciabatta del giorno prima,
  • 600 g di pomodori maturi misti,
  • 1 manciata di capperi in salamoia,
  • 1 piccola cipolla rossa,
  • 280 gr peperoni rossi arrostiti e in salamoia,
  • 8 filetti di acciuga sott'olio (facoltativo),
  • aceto di vino rosso,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale marino e pepe nero appena macinato,
  • un mazzo di basilico fresco,

Spezzettare la ciabatta con le mani in piccoli pezzi dentro su una teglia e lasciare da parte in un luogo caldo per circa 30 minuti per fare asciugare e rendere un po' croccante i pezzi. Disporre i pomodori lavati e affettati grossolanamente in una ciotola e condire con sale e pepe. Sciacquare i capperi, spremere il liquido in eccesso e aggiungere alla ciotola, insieme alla cipolla affettata finemente, i peperoni scolati e spezzettati, la ciabatta in pezzi e le acciughe tritate(se le state adoperando) mescolando il tutto con le mani, poi aggiungere 2 cucchiai di aceto e di circa 3 volte tanto olio extra vergine di oliva, assaggiando per regolare di sale, pepe, aceto o olio, se necessario. Strappare le foglie di basilico, mescolare e servire ben fredda.

sabato 26 settembre 2015

Bruschetta di verdure alla griglia e peperoncino

Siano recuperate, oppure grigliate per questo piatto, le verdure che avete a disposizione andranno benissimo perchè Jamie ci spiegherà come condire in odore di bontà le verdure che adopererete per insaporire le vostre bruschette (con le quali recuperare pure il pane avanzato ieri). Oggi prepareremo delle verdure al cartoccio, ma voi recuperate pure gli avanzi di ieri se ne avete, risparmierete tempo e avrete dei sapori più decisi nella vostra bruschetta.

 vai al sito
Bruschetta di verdure alla griglia
  • 1 grande melanzana,
  • 4 zucchine,
  • 1 pane ciabatta, meglio se avanzato,
  • 2 limoni bio,
  • 1 mazzetto di prezzemolo,
  • 1 mazzetto di menta fresca,
  • 1 peperoncino rosso fresco,
  • 2 spicchi d'aglio, 
  • olio d'oliva evo,
  • sale marino e pepe nero appena macinato,
Tagliare a metà la melanzana e le zucchine nel senso della lunghezza e intaccare con il coltello la polpa centrale. Posizionare il pezzi con la parte tagliata sulla griglia calda e cuocere fino a doratura quindi  avvolgere le melanzane e le zucchine separatamente in doppio strato di alluminio con un buon filo d'olio d'oliva, la metà del succo di limone, tutta la scorza e una bella spolverata di prezzemolo tritato, chiudere bene e mettere sulla carbonella accesa, utilizzando lunghe pinze per coprire completamente con i carboni ardenti. Cuocere per 20 minuti circa (in alternativa, cuocere i pacchi in forno preriscaldato a 200 °  per 20 minuti). Nel frattempo, pungere il peperoncino tutto con la punta di un coltello così non esplode e fare annerire su tutti i lati sopra il barbecue (o direttamente su un piano cottura a gas), poi avvolgere in pellicola trasparente fino a che si raffreddi, quindi togliere la pellicina bruciacchiata, i semi e tritarlo. Togliere i cartocci dal calore e aprire posizionando le verdure su una tagliere. Togliere il gambo e la pelle dalla melanzana, testa e coda alle zucchine, poi tagliare a dadini e versare in una ciotola. Condire con un buon filo di olio e il restante succo di limone. Aggiungere 1 aglio tritato, un pizzico di sale, il peperoncino e menta tritata e fare insaporire. Tostare leggermente le fette di ciabatta tagliate un po' di sbieco, poi strofinare con l'aglio tagliato in 2 e condire con l'olio le fette abbrustolite. Servire cospargendo un cucchiaio di verdure preparate e decorare con peperoncino e menta.

venerdì 25 settembre 2015

La bruschetta di Jamie

Come ci suggerisce lo chef, per fare un'ottima bruschetta basta avere del buon pane, uno spicchio d'aglio e l'olio e poi aggiungi tutto quello che vuoi: dal capriccio agli avanzi dell'arrosto, perchè sarà sempre la migliore bruschetta di sempre.

 vai al sito
La bruschetta di Jamie
  • 4 fette di pane a lievitazione naturale,
  • 2 finocchi arrosto o gratinati avanzati ieri,
  • qualche rametto di basilico fresco, 
  • 1 peperoncino rosso fresco, 
  • 1 limone,
  • olio extravergine d'oliva,
  • sale marino e pepe nero appena macinato,
  • 50 gr di parmigiano,
  • 1 mozzarella di bufala da 125 gr,
  • 1 spicchio d'aglio, 
Mettere le fette di pane su una piastra calda e tostare su entrambi i lati. Mettere il finocchio già affettato in una ciotola con le foglie di basilico tritate e la maggior parte del peperoncino. Spremere il succo di limone, aggiungere un buon filo di olio extra vergine d'oliva, un pizzico di sale e pepe e qualche scaglie di parmigiano e mescolare tutto insieme. Assaggiare e aggiungere un po più di succo di limone o di sale, se necessario. Quando il pane è tostato strofinare con la parte tagliata dell'aglio dappertutto. Condire con olio extra vergine di oliva poi spargere con una piccola manciata di miscela al finocchio. Strappare la mozzarella in quarti e metterne uno su ogni bruschetta, decorando con scaglie sottili di parmigiano, pezzetti di peperoncino e basilico. E basterà anche solo questa bruschetta per fare un bel pranzo.

Il panino con la polpetta di Gennaro

Una polpetta buonissima per un panino morbido e altrettanto buonissimo! La ricetta di oggi la condivide con noi il grande amico di Jamie Oliver e grande chef, Gennaro Cantaldo. Con le dosi indicati possiamo condire 12 panini. A voi il divertimento.
 vai al sito
Il panino con la polpetta di Gennaro
  • 100 gr di pane ciabatta avanzato ieri;
  • 80 g di mortadella:
  • 4 spicchi d'aglio e 1 cipolla;
  • mezzo mazzetto di prezzemolo;
  • 400 gr di carne macinata di manzo di qualità;
  • 400 gr di carne di maiale macinata;
  • 2 grandi uova di galline ruspanti;
  • 30 g di parmigiano, grattugiato fresco;
  • sale marino e pepe nero appena macinato;
  • olio d'oliva evo;
  • mezzo peperoncino rosso fresco;
  • 1 vasetto di peperoni rossi arrostiti, in salamoia da 450 gr;
  • 50 ml di vino bianco
  • 2 barattoli di pomodori perini da 400 gr,
  • aceto balsamico,
  • 150 g di mozzarella affumicata,
  • 12 panini morbidi,
Preriscaldare il forno a 220°. Togliere la crosta al pane raffermo, strappare in pezzi la mollica, sistemare in una ciotola e coprire con acqua fredda. Affettare sottilmente la mortadella, tritare 2 spicchi d'aglio e le foglie di prezzemolo e mescolare il trito con le uova e il parmigiano grattugiato, aggiungere la mollica di pane strizzata, una spolverata di sale e pepe e mescolare bene. Dividere in 12 palline di uguali dimensioni e formare le polpette con le mani umide e sistemare in una teglia (circa 25 cm x 30 cm), irrorare con un filo d'olio e mettere in frigo per circa 10 minuti per rassodare.
Nel frattempo, tritate finemente gli spicchi d'aglio rimanenti, la cipolla e il peperoncino. Scolare e tritare finemente i peperoni, tenendo da parte la salamoia. Infornare le polpette in forno caldo per 15/20 minuti, o fino a doratura, scuotendo il vassoio di volta in volta per dorare uniformemente, quindi posizionare direttamente a fuoco basso sul piano di cottura. Aggiungere il vino e fare evaporare, quindi incorporare la cipolla, l'aglio e il peperoncino tritati e fate cuocere per qualche minuto mescolando Incorporare i peperoni e salamoia, i pelati spezzettati con il dorso di un cucchiaio, aggiungere una spruzzata di aceto balsamico e riportare il vassoio nel forno caldo ancora per 20/30 minuti, o fino a quando le polpette sono cotte (se le polpette cominciano al dorare troppo velocemente, coprire il vassoio con carta stagnola). Tagliare la mozzarella in 12 fettine, quindi posizionare le fettine sopra ogni polpetta e tornare al forno per un altro minuto, o fino a quando fonde. Aprire i panini, riempite ciascuna con una polpetta al formaggio e 1 cucchiaio di salsa di pomodoro e un filo di aceto balsamico. Richiudere il panino pressando leggermente.

giovedì 24 settembre 2015

Roll di salmone e vinaigrette (finto sushi)

Si tratta di una sorta di sushi in stile casereccio: una classica combinazione di salmone affumicato e panna in una sottilissima frittattina. È possibile farli il giorno prima, tenerli in frigo avvolte nella pellicola trasparente e poi affettare all'ultimo minuto.
Sembrerà un gran piatto se lo gestite come il sushi-roll, su un vassoio rettangolare o quadrato con una salsa vinaigrette in una piccola ciotola. Oppure utilizzare la senape mayo o anche salsa di rafano al posto della vinaigrette, se volete. Per 4 persone.
 vai al sito
Roll di salmone e vinaigrette

  • 2 grandi uova di galline ruspanti,
  • 120 g di farina,
  • 180 ml di latte,
  • 8 cucchiai di olio d'oliva
  • sale marino e pepe nero appena macinato
  • burro, per friggere
  • 150 ml di panna da cucina
  • 1 mazzetto di erba cipollina fresca
  • 200 g di salmone affumicato, da fonti sostenibili, chiedete al vostro pescivendolo
  • 2 cucchiai di succo di limone
Rompere le uova in una terrina, aggiungere la farina e mescolare le uova con una frusta, poi gradualmente sbatti la farina a poco a poco, fino a quando è tutto incorporato. Se diventa un po spessa, aggiungere un po' di latte. Quando tutta la farina viene incorporata aggiungere il resto del latte, 2 cucchiai di olio e una buona presa di sale. Lasciare riposare per almeno un'ora prima di utilizzare. Scaldare una grande antiaderente padella e sciogliere una noce di burro. Versate un mestolo di pastella, agitare la padella in giro e formare una crepes sottile. Lasciate cuocere per un minuto circa e capovolgerla per 30 secondi e poi farla scorrere su di un piatto. Ripetere l'operazione fino ad esaurimento della pastella. Lasciate raffreddare le frittelle. Fare un rettangolo di doppia pellicola trasparente circa 40 cm x 15 centimetri e sistemare due frittelle fianco a fianco, leggermente sovrapposte. Stendere un sottile strato di panna, aggiungere l'erba cipollina tritata e una spolverata di pepe e uno strato di salmone affumicato. Utilizzare la pellicola su uno dei lati lunghi del rettangolo per arrotolare le frittelle strette come un rotolo svizzero. Chiudere la pellicola trasparente come una caramella e lasciar riposare per almeno mezz'ora in frigo a rassodare prima di tagliare a fette di 2 cm. Servire con una vinaigrette usando il resto dell'olio, il succo di limone, sale e pepe. Cospargere con le rimanenti erba cipollina prima di servire.

Insalata di patate e trota affumicata

Una classica insalata in versione aggiornata e rivisitata: l'insalata di patate e trota con panna e crescione, aggiungete un filo di cipolla e vai con le bontà. le dosi bastano per 4 persone.
 vai al sito

  • 800 gr di patate novelle varietà Royals Jersey o altre patate novelle,
  • 2 cucchiai di panna da cucina,
  • 1 limone, 
  • 1 cipolla rossa, sbucciata e finemente affettata,
  • 1 mazzetto fresco di prezzemolo tritato grossolanamente,
  • 100 gr di capperi in salamoia, scolati,
  • 1 cestino di insalata di crescione,
  • olio d'oliva evo, sale marino e pepe nero appena macinato,
  • 300 gr di trota leggermente affumicata proveniente da fonti sostenibili,

Mettete le patate già lavate e raschiate in una pentola di acqua fredda, portare ad ebollizione e cuocere fino a cottura. Scolare e lasciare raffreddare. In una ciotola, mescolare la panna fresca con la scorza grattugiata e il succo del limone, aggiungere le patate a pezzi, la cipolla, il prezzemolo e i capperi, quindi aggiungere pure il crescione nella ciotola. Condire con sale e pepe e mescolare bene. Dividere in quattro ciotole, aggiungere la trota a piccoli ciuffetti decorando con prezzemolo e capperi.

Jamie Oliver a Dubai





Siamo felici di vedere il grande Jamie Oliver che approda nuovamente a Dubai, ospite del Garden Center e alle prese con fornelli e barbecue, tra fans e appassionati. Dopo il successo che ha riscontrato aprendo il suo primo ristorante italiano a Dubai Festival City, Jamie è ormai di casa e così nasce l'idea dell'apertura di un secondo ristorante italiano ma a Jumeirah Beach Hotel dove viene sempre servito cibo gustoso tutti i giorni, ricco di zuppe, insalate, paste fresche fatte giornalmente e tutto in stile italiano. Jamie è profondamente attaccato alle tradizioni italiane, primo per la sua amicizia con lo chef Gennaro Contaldo che lui considera suo grande mentore e maestro e poi perchè ama letteralmente la cucina italiana tanto da aver dichiarato che avrebbe voluto nascere italiano. Jamie sei una forza!

mercoledì 23 settembre 2015

Kebab di pesce fresco alla brace

Chiedete al vostro pescivendolo di fiducia un bel pezzo di rana pescatrice proveniente da fonti ecosostenibili e divertitevi con questi inusuali spiedini alla griglia (ma va benne anche il grill del forno), come suggerisce Jamie è un modo davvero piacevole per fare mangiare il pesce a tutta la famiglia. Per 6 persone.

 vai al sito
Kebab di pesce fresco alla brace
  • 200 gr di pane ciabatta,
  • 600 gr di filetti di pescatrice senza pelle,
  • 1 limone bio,
  • olio d'oliva evo, sale marino, pepe nero appena macinato,
Mettere 6 spiedini di legno in un vassoio con acqua fredda in ammollo per evitare che brucino durante la cottura. Su un tagliere, affettare le croste intorno la ciabatta, poi tagliate a tocchetti di 2 cm. Mettere in una ciotola e bagnare con una spruzzata di acqua bollente e un filo d'olio. Su un tagliere, fare il pesce a tocchetti circa la stessa dimensione della ciabatta e condire con sale pepe e un filo d'olio d'oliva e poi tagliare il limone facendo 6 spicchi. Formare gli spiedini infilando una crosta di pane tra un dadino di pesce e un'altro senza stringere troppo vicini tra loro altrimenti non cucineranno correttamente e infilare una fetta di limone alla fine di ogni spiedino. Mettere gli spiedini in una teglia unta a posizionare sulla griglia per circa 10/15 minuti girandoli ogni 2 minuti per una bella doratura. Una volta cotti, trasferire gli spiedini in un piatto da portata e servite con un'insalata fresca e colorata, oppure del riso profumato o focacce cotte alla brace.

Insalata di mele e noci pecan caramellate

E' veramente un piacere per gli occhi e per la bocca questa coloratissima insalata. Sarà una festa per il palato la croccantezza delle noci caramellate e la freschezza delle insalate fresche.

 vai al sito
Insalata di mele e noci pecan caramellate
  • 2 mele rosse o verdi,
  • 100 gr di noci pecan,
  • 2 lattughe belga,
  • 2 manciate di foglie miste tra rucola e radicchio,
  • 50 gr di zucchero di canna chiaro,
  • 25 gr di burro,
  • 1 arancia, 
  • 1 cucchiaino di senape di Digione,
  • 1 cucchiaio di aceto di vino bianco,
  • olio d'oliva evo, sale marino e pepe nero q.b.

Mettete una padella a fuoco basso e aggiungere il burro e lo zucchero. Sciogliere a fuoco lento per un paio di minuti, mescolando ogni tanto e prima che il composto comincia a scurirsi aggiungere le noci pecan e mescolare delicatamente per rivestirle bene di caramello. Fare attenzione a non schizzarvi e non essere tentati di assaggiare perché il caramello caldo può farvi veramente male. Versare le noci calde su un piatto oliato e utilizzare il dorso di un cucchiaio per separarli e lasciar raffreddare.
Nel frattempo mettere la scorza d'arancia e succo, la senape di Digione e l'aceto di vino bianco in una grande insalatiera e aggiungere 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva. Mescolare bene e assaggiare si vuole ottenere un buon equilibrio tra l'aceto e la scorrevolezza dell'olio, aggiungere un po 'di olio, se necessario, quindi regolare  accuratamente con sale e pepe. Lavare bene e finemente affettare le vostre mele e aggiungere alla ciotola con tutte le foglie. Rompere le noci pecan raffreddate e aggiungerne la metà di loro nella ciotola, e mescolare delicatamente per assemblare i sapori.. Servire su un grande piatto, o dividere nei piatti individuali e spargere il resto delle noci caramellate.

martedì 22 settembre 2015

I drinks: Sangria latina

Nato per il 50° numero di Jamie Magazine. Creato per festeggiare, c'è dentro tutto il sapore dell'estate.
I drinks: Sangria latina

  • 300 ml di rhum Bacardi Carta Blanco,
  • 50 ml di sciroppo di zenzero,
  • Martini Prosecco,
  • 1 lime,
  • 1 fetta di anguria di circa 150 gr più una per decorare,
Fare a pezzi la fetta di anguria e versare dentro una brocca,
aggiungere lo sciroppo di zenzero e il succo del lime, versare il rhum e mescolare per fare assemblare i sapori. Prima di servire aggiungere cubetti di ghiaccio e prosecco fino a riempire la caraffa. Riempire il bicchiere di ghiaccio, versare il cocktail, un pezzetto di anguria e striscioline di scorza di lime per decorare.



Macedonia Mojito di frutta esotica

Una macedonia dal gusto esotico e fresco, il tutto innaffiato con una generosa spruzzata di rhum per un party tra amici. Jamie ha sempre una idea nuova per variare i nostri classici menù d'occasione.

     vai al sito
  • 1 kg circa di anguria,
  • 1 mango maturo,
  • 1 ananas matura,
  • 1 mazzetto di menta,
  • 3 lime,
  • 2 cucchiai di zucchero di canna grezzo,
  • rhum bianco a piacere,
Sistemare l'anguria e l'ananas già sbucciati e tagliati a tocchetti in una ciotola e aggiungere il mango scavato con il cucchiaino. In un mortaio pulitissimo mettere buona parte delle foglie di menta, aggiungere lo zucchero di canna e pestare  quindi aggiungere la scorza dei lime grattugiata, il succo dei lime e uno spruzzo di rhum e mescolare delicatamente, assaggiare per regolare di zucchero e rhum a piacere e versare sulla frutta ben fredda. Servire nelle coppe di vetro e decorare con foglie di menta.

I drinks: Treacle cocktail

Il cocktail di sciroppo riccamente aromatizzato.

I drinks: treacle cocktail
  • 2 parti di rhum invecchiato 8 anni,
  • 1 parte di succo di mela opaco,
  • 1 cucchiaino di sciroppo( 2 parti di zucchero e 1 di acqua),
  • 3 gocce di bitter (amaro),
  • scorza d'arancia per guarnire.
Versare l'amaro e lo sciroppo in un bicchiere tumbler basso, aggiungere 2 cubetti di ghiaccio e una parte del rhum occorrente e mescolare, quindi aggiungere altro ghiaccio e il resto del rhum e mescolare nuovamente. Per ultimo aggiungere il succo di mela, mescolare piano e decorare con la scorza d'arancia arrotolata.

I drinks: Tormenta nera

Da oggi vi propongo i drink che Jamie e i suoi amici hanno elaborato per noi. Con il sapore dell'estate dentro e l'odore delle feste invernali a venire scopriamo un mondo di gusti e sentori da tutto il mondo. Solo per noi.

  • 100 ml di birra allo zenzero,
  • 50 ml di rhum Bacardi Carta Negra,
  • 3 gocce di bitter Angostura,
  • 10/15 ml di succo di limone,
  • 1 cimetta di menta fresca,
Riempire di ghiaccio un bicchiere tumbler alto, quindi versare
il rhum, l'Angostura e la birra allo zenzero ben fredda.
Mescolare e servire con la menta e mezzo limone.

I drinks: Daiquiri d'inverno

Il classico Daiquiri con una nota incredibile di gusto.
I drinks: Daiquiri d'inverno

  • 50 ml di Bacardi rhum invecchiato 8 anni,
  • 25 ml di succo di clementine,
  • 1 cucchiaino di sciroppo d'acero,
  • 1 pezzetto di cannella in stecca,
Versare il rhum, il succo della clementina e lo sciroppo in uno shaker con del ghiaccio a cubetti, chiudere e agitare. Versare in un bicchiere da cocktail e decorare sbriciolando la cannella.

lunedì 21 settembre 2015

Il sandwich migliore con carne e cipolla

Questo panino è veramente di qualità e gusto superiore perchè l'unione degli ingredienti e la passione nella preparazione danno per risultato un sandwich eccezionale dal gusto unico. Preparatelo oggi stesso e poi fatemi sapere.

 vai al sito
Il sandwich con carne e cipolla
  • 400 gr di carne per bistecca in unica fetta,
  • 2 cipolle grandi,
  • 20 gr di burro non salato,
  • 70 gr di zucchero di canna grezzo,
  • 125 ml di aceto di vino rosso,
  • 1 pane ciabatta,
  • 1 cucchiaio di senape inglese,
  • una manciata di foglie di crescione,
  • olio d'oliva evo, sale marino e pepe nero q.b.
Togliere la carne dal frigo e lasciare che arrivi a temperatura ambiente e intanto prepareremo le cipolle che andranno pulite e tagliate a fette di 2 cm circa. In una padella calda mettere il burro, lo zucchero e 1 cucchiaio di olio, scaldare bene quindi aggiungere le fette di cipolle in un unico strato e fare cuocere per 5 minuti. Aggiungere l'aceto rosso, coprire e, abbassando il fuoco, cuocere per 25 minuti aggiungendo un goccio d'acqua se necessario, le cipolle dovranno essere morbide e quasi caramellate. Scaldare il pane nel forno caldo a 110° per 10 minuti circa e preparare la bistecca: salare e pepare da ambo i lati, spruzzare con olio d'oliva e sistemarla nella padella caldissima, cuocendo 3 minuti per lato o di più se la preferite più cotta. Togliere la carne dalla padella e posare su un piatto facendo riposare qualche minuto per favorire la fuoriuscita dei liquidi, quindi tagliare a strisce di 1 cm circa, Tagliare il pane a metà e condire con il sughetto della carne, un pizzico di sale e pepe e, a piacere spargere un po' di senape, distribuire la carne già tagliata, sistemare le fette di cipolla caramellate e delle foglie di crescione, bagnare con il sughetto pure la metà superiore del pane e poggiare su tutto premendo bene. Dividere in 4 pezzi e mangiare ben caldo.

Salsa tzatziki

Questa salsa comune dei paesi balcani meridionali ha come ingredienti principali il cetriolo e lo yogurt di capra o pecora, ai quali aggiungere a proprio gusto, che varia da regione a regione, aglio, cipolla aceto, limone, foglie di menta...


 vai al sito
  • 1 cetriolo,
  • 4 cucchiai di yogurt greco,
  • 1/2 limone,
  • una manciata di foglie di menta,

Grattugiare il cetriolo nella grattugia con i buchi grossi, quindi salare bene e dopo qualche minuto spremer con le mani, per togliere tutta l'acqua di vegetazione. Condire con la menta tritata, pepe, il succo di 1/2 limone e lo yogurt assaggiando per regolare a proprio gusto.

Salsa verde

La salsa giusta per i vostri bolliti? La salsa verde che oggi, con poche e semplici mosse vi spiegherò.

 vai al sito
  • 1 mazzetto di prezzemolo,
  • 1 mazzetto di basilico,
  • 1/2 mazzetto di menta,
  • 2 spicchi d'aglio spremuto allo spremiaglio,
  • 1 manciata cetriolini sottaceto,
  • 1 cucchiaio di capperi in salamoia,
  • 6 filetti di acciughe sottolio,
  • 1 cucchiaio di senape di Digione,
  • 3 cucchiai di aceto di vino rosso
  • olio d'oliva evo, sale e pepe.

Mettere nel robot le erbe, i capperi, le alici e i cetriolini e tritare e tritare aggiungendo 8 cucchiai d'olio fino ad ottenere la giusta consistenza. Assaggiare e regolare di sale, pepe e aceto.

Salsa alla menta fatta in casa

La migliore salsa alla menta che avete mai mangiato! Condite i vostri arrosti di carne, maiale o pesce con questa salsa e non comprerete più salsa confezionata dalla grande distribuzione.

  • 1 mazzetto di menta fresca,
  • 1 cucchiaio di aceto di vino bianco,
  • 1 cucchiaio di zucchero,
  • 1 tazza di acqua bollente,
  • sale q.b.


Per la salsa alla menta tritare finemente le foglie e metterle in una ciotolina, coprire a filo con acqua bollente, quindi condire con 1 cucchiaio di aceto di vino bianco e 1 cucchiaio di zucchero e assaggiare prima di salare.

domenica 20 settembre 2015

Spiedini di verdure e formaggio, alla greca

Piatto dedicato soprattutto ai bambini:  far mangiare loro le verdure è sempre un problema, ma questa presentazione invitante avrà un effetto positivo su di loro e come per magia, mangeranno tutto come per gioco. Jamie ha studiato per loro tante ricette e tutte di sicuro successo perchè le ha testate lui di persona con i suoi bambini quindi il risultato è garantito.

  • 120 gr di formaggio halloumi,
  • 1 peperone giallo,
  • 1 zucchina verde,
  • 140 gr di pomodori ciliegia, 
  • 1 peperoncino rosso (a piacere),
  • mezzo mazzetto di menta fresca,
  • 1 limone bio,
  • olio d'oliva, sale e pepe q.b.
Per prima cosa mettere 6 stecchi di bambù per spiedini in una ciotola con acqua per evitare che brucino durante la cottura.
Tagliare il formaggio a cubetti di circa 2 cm per lato e versare in 
una ciotola. Pulite il peperone, aprire e togliere il torsolo con i semi e i filamenti interni quindi tagliare pure a quadretti di 2 cm per lato. Fare altrettanto con la zucchina tagliandola prima a metà per la lunghezza e poi a fettine, tipo mezzaluna, di circa mezzo centimetro e versare tutto dentro la ciotola con il formaggio. Aggiungere poche foglie di menta tritata finemente, il peperoncino ( se lo si utilizza) privato dei semi e tritato, una spolverata di pepe e 2 cucchiai di olio d'oliva mescolando bene il tutto. Accendere il grill del forno e comporre gli spiedini con i dadini di formaggio, i pomodorini e le verdure condite, sistemare gli spiedini in una teglia unta di olio e infornare sotto il grill caldo per 10/ 15 minuti girando gli spiedini a metà cottura. Quando il formaggio è dorato sono pronti e vanno serviti con focacce calde o pane pita e insalatina verde.

Tartufi al cioccolato vegani senza latte e uova

Oggi ci coccoleremo sicuramente perchè ho deciso di postarvi la ricetta dei tartufi al cioccolato vegani.
Questi dolcetti famosi in tutto il mondo faranno la gioa di tutti quanti. La ricetta che Jamie ci propone è priva di proteine di origine animale quali latte e uova e perciò vi suggerisco di prepararne in quantità perchè, vi assicuro, spariranno subito dal vassoio.
 vai al sito
  • 300 gr di cioccolato fondente di qualità,
  • 240 gr di latte di cocco, 
  • 3 cucchiai di olio di cocco,
  • 1 cucchiaino di pasta di vaniglia,
  • 2 cucchiai di cocco disidratato in polvere,
  • 2 cucchiai di cacao in polvere,
  • 100 gr di frutta secca( noci pecan, nocciole...),
Sistemare il cioccolato tritato in una ciotola, aggiungere l'olio
di cocco e il latte di cocco già caldo e mescolare delicatamente
( è importante non mescolare troppo in fretta) per sciogliere il
cioccolato quindi coprire la ciotola con una pellicola e riporre
in frigo per almeno 4 ore. Sistemare il cacao in polvere in un piatto,
tostare leggermente la polvere di cocco in un padellino e
sistemarla in un piatto e per ultimo tostare pure la frutta secca,
pestarla nel mortaio appena è tiepida e versarla in un altro piatto.
Togliere il cioccolato dal frigo il cioccolato già denso e, aiutandovi
con un cucchiaino prelevare piccole dosi di composto e rotolarle in uno dei piatti preparati formando delle palline. Tenere in frigo fino al momento di servire.

sabato 19 settembre 2015

Insalata di patate novelle e trota affumicata

Delicata ricetta con le patate novelle piccole e dolci che contrasta la trota affumicata dal gusto più accattivante. Potete preparare il piatto come piatto unico oppure come antipasto perchè il suo gusto vi catturerà. Per 4 persone.

 vai al sito
  • 1 kg di patatine novelle piccole,
  • 250 gr di filetto di trota affumicata,
  • 50 gr di burro salato,
  • 1 mazzetto di erba cipollina,
  • una spruzzata di aceto di mele oppure il succo di mezzo limone e la sua scorza grattugiata,
Lavare e spazzolare bene le patate fino a che la pellicina ancora tenera si stacca da sola lasciando le patate sbucciate e versare in un tegame con acqua bollente salata, cuocendo per circa 15 minuti, quindi scolare, aggiungere il burro mescolando le patate e poi lasciare asciugare un po' nella ciotola. Intanto preparare il pesce dividendo in pezzi e condire con l'aceto di mele oppure il succo e la scorza di mezzo limone e l'erba cipollina tritata. Mescolare e servire a temperatura ambiente decorando con erba cipollina e accompagnando con insalatina verde
morbida come la lattuga romana tonda.

Cruditè di verdure con salsa allo yogurt e piselli

Torniamo ancora sulle verdure e stavolta servono freschissime perchè le serviremo crude in tutta la loro bontà. Fate il doppio giro domani al mercato e assicuratevi di portare a casa le verdure migliori e poi preparatele subito per il pranzo: farete un pieno di salute, voi e i vostri cari. Non indico le dosi e lascio a voi la scelte delle varietà e quantità secondo i vostri gusti.

     vai al sito
  • verdure fresche a piacere,
  • 200 ml di yogurt magro,
  • foglie di menta,
  • il succo di mezzo limone, 
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato, 
  • 100 gr di pisellini freschi sgusciati,
  • sale marino e pepe nero q.b.
Lavare e scolare bene le verdure tra carotine novelle, ravanelli, indivia rossa e bianca,1 finocchio e i cuori di 2 lattughe romane lunghe che taglieremo a spicchi, tenero sedano rapa tagliato a bastoncino...
e sistemarle in un bel cestino da tavola e preparare la salsa per accompagnare. Mettere nel frullatore le foglie di menta e lo yogurt e frullare, quindi aggiungere i pisellini, il parmigiano, un pizzico di sale e pepe, uno spruzzo di limone e frullare nuovamente. Versare in una ciotola, assaggiare e regolare eventualmente di sale e limone. Servire vicino alle verdure insieme a del sale puro a parte, per chi lo desidera.

venerdì 18 settembre 2015

Grigliata mista di pesce e cozze su cous cous al limone

Per la serie "i piatti veloci"del grande chef Jamie, eccovi un piatto eccezionale che vi farà fare un figurone ma nel contempo facile da preparare. Volendo si può preparare qualche ora in anticipo dato che poi va tutto in forno. Fatevi aiutare dal vostro pescivendolo di fiducia che vi farà avere il pesce (proveniente da fonti ecosostenibili) già pulito e sfilettato, e a voi resterà solo l'assemblamento degli ingredienti. Sempre per 4 persone.
     vai al sito
  • gr: 400 di vongole e gr: 400 di cozze già pulite,
  • 12 gamberoni rossi sgusciati,
  • 2 bei filetti di branzino,
  • 4 filetti di triglia,
  • gr: 300 di cous cous precotto,
  • ml: 600 di brodo vegetale caldo,
  • 1 grossa cipolla rosa o 2 piccole,
  • 4 limoni bio e 1 spicchio d'aglio,
  • 1 mazzo di prezzemolo fresco,
  • 1  mazzetto di menta fresca,
  • gr: 400 di pomodori perini già spellati,
  • 1 pizzico di cannella,
  • 1 vasetto di peperoni rossi arrostiti sottolio già scolati,
  • olio d'oliva evo, sale e pepe q.b.
Mettere nel robot da cucina la cipolla a pezzi, l'aglio,i gambi del prezzemolo e la metà delle foglie e il succo e la scorza grattugiata di 1 limone e frullare il tutto minutamente. Versare il tutto in una ciotola capiente, aggiungere  il cous cous, 3 cucchiai di olio d'oliva e il brodo caldo. Coprire e fare riposare un paio di minuti. Controllare che il pesce sia perfettamente pulito e i filetti di branzino suddivisi a metà, e mettere tutto in un piatto, quindi condire con un filo di olio, sale e pepe e mescolare bene per insaporire quindi preparare una grande pirofila da forno o una teglia, distribuire sul fondo tutto il cous cous, e poi adagiarvi sopra in un unico strato tutti i pesci e i crostacei, assicurarsi che i filetti siano con il lato della pelle esposto sopra, spargere un cucchiaio di foglie di prezzemolo e menta tritati insieme e un'abbondante filo di olio, il succo e la scorza di 1/2 limone e gli altri 2 limoni tagliati a metà e posti sopra a tutto.
Se state preparando in anticipo questo è il momento di riporre tutto in frigo e infornare quando è il momento. Infornare la teglia in forno già caldo a 200° per 15/20 minuti fino a che la pelle dei filetti è ben dorata e intanto fare la salsa per accompagnare: tritare finemente il resto del prezzemolo con la menta, aggiungere il succo e la scorza dell'altro mezzo limone, un pizzico di cannella e i pomodori e i peperoni sottolio tritati finemente. Mescolare bene per fare insaporire. Fare le porzioni assicurandosi che ognuno abbia nel piatto un po' di tutti i pesci e crostacei, aggiungere un cucchiaio di salsa e decorare con mezzo limone arrostito.

giovedì 17 settembre 2015

Tofu e anacardi spadellati con verdure e peperoncino

Una ricetta facilissima e veloce per una cenetta saporita e, soprattutto vegana. Tutti ingredienti naturali e freschi tenendo un occhio al gusto e un'altro alla salute. Come suggerisce sempre lo chef Jamie" si può mangiare sano e salutare senza mai rinunciare al gusto per la buona cucina".

     vai al sito
  • 350 gr di tofu fresco,
  • 40 gr di anacardi,
  • 5 spicchi d'aglio, 
  • 6 cipollotti,
  • 1 o 2 peperoncini rossi freschi,
  • 2 cavoli cinesi pak choi,
  • 2 cucchiai di sherry,
  • 2 cucchiai di salsa di soia a basso contenuto di sale,
  • 1 cucchiaio di miele,
  • 1 cucchiaio di olio di sesamo,
  • 2 cucchiai di aceto di riso,
  • olio di arachide q.b.
Tagliare a cubetti di 1,5 cm il tofu e asciugare su carta assorbente, quindi scaldare un wok o una padella grande, aggiungere olio di arachide a coprire il fondo e quando è ben caldo soffriggere il tofu in piccole quantità per volta. Tostare gli anacardi in un padellino per 2 minuti e poi schiacciare brevemente in un mortaio e tenere da parte. Tritare l'aglio e i cipollotti insieme a peperoncini e versare nel wok dove abbiamo tolto l'olio in eccesso lasciandone solo un cucchiaio circa e soffriggere brevemente, quindi aggiungere i cavoli tagliati a metà e affettati per il lungo
e soffriggere per 4 minuti ancora e versare lo sherry, l'aceto di riso, la salsa di soia e l'olio di sesamo. Aggiungere i dadini di tofu, fare insaporire e servire subito nelle ciotoline individuali spargendo gli anacardi tostati.


Pollo al curry facile e per tutta la famiglia.

Preparate il curry di pollo per tutta la famiglia con questa ricetta e anche i vostri bambini cominceranno ad apprezzarli. Se avete bambini cominciate ad usare poco aromi per volta affinché il loro gusto li riconosca e li apprezzi. Un grazie sempre a Jamie anche per i consigli nell'affrontare la vita di tutti i giorni. Le dosi indicate bastano per 6 persone.
  • 8 cosce di pollo private della parte superiore,
  • 1 cipolla e 2 spicchi di aglio,
  • 1 pezzo di zenzero di cm: 4 circa,
  • 3 cucchiai di yogurt magro,
  • 2 cucchiai di passata di pomodoro,
  • 2 cucchiai di chutney di mango
  • 2 cucchiai di pasta tikka masala,
  • 1 conf: da gr: 400 di pomodori pelati rustica,
  • 1 conf: da gr: 400 di lenticchie lesse,
  • 1 conf: da gr: 400 di latte di cocco,
  • una grossa manciata di foglie di spinaci,
  • riso basmati: 1 tazza tipo quelle da colazione,
  • olio d'oliva, sale marino e pepe q.b.
In una padella calda versare 2 cucchiai di olio e la cipolla tritata finemente facendo rosolare per 8 minuti, quindi aggiungere l'aglio e lo zenzero puliti e tritati finemente e rosolare per altri 2 minuti. Intanto versare in una ciotola la pasta tikka masala, lo yogurt e il concentrato di pomodoro e le cosce di pollo tagliate a metà e mescolare bene nel condimento fino a che sono tutte ricoperte, quindi sistemarle nella padella con la cipolla e fare dorare i pezzi di pollo per 5 minuti girandoli nel fondo di cottura. Quando hanno preso colore aggiungere le lenticchie scolate, la passata rustica e il latte di cocco, mescolare bene, coprire e fare cuocere a fuoco medio per circa 1 ora. Aggiungere un po' di acqua se dovesse asciugare troppo. Poco prima di togliere dal fuoco versare gli spinaci e mescolare bene. Servire su un letto di riso cotto per 10 minuti in 2 tazze colme di acqua bollente e salata e accompagnare con dello yogurt magro a piacere.

Un ringraziamento speciale

Eccomi qua! Lo so', il Web è una foresta intricatissima ed io nemmeno volevo entrarci...ma qualcuno mi ci ha catapultato dentro e adesso ci sono anch'io. So benissimo che ho tanto da imparare ma la voglia c'è e quindi si parte!
Volevo, prima di tutto, ringraziare il grande, bravissimo ed inimitabile Jamie Oliver. E' stato proprio lui che, con la sua vivacità e il suo brio ma soprattutto con la sua destrezza tra pentole e fornelli (tra l'altro sempre tutti accesi!),  mi ha trascinata in questa foresta, facendo si che io possa dare un aiuto a tutti coloro che come me cercavano disperatamente le sue inimitabili ricette ma non riuscivano a trovarle.
L'esperienza di Jamie per me è stata la chiave per aprire la porta sul mondo delle cucine internazionali.Grazie a lui ho conosciuto i profumi di un mondo lontano ma così vicino da gustarne addirittura il sapore. Quindi amici,  fatevi sotto e mettiamoci al lavoro anche se mai nessun lavoro m'era parso così piacevole...
E ancora un grazie enorme a Jamie...
"...continua così perché sei una forza! Ti abbraccio. La tua affezionata Katrina"

Mini insalate Thailandesi

Profumate e gustose le mini insalate vi faranno partire con una marcia in più. Provatele e condividetele come piccole tartine per un aperitivo oppure come veloci contorni: assolutamente unici. Jamie Oliver è veramente una forza in cucina!
Gli ingredienti bastano per 4 persone.

 vai al sito
  • 24 gamberi rossi decongelati, provenienti da fonti ecosostenibili, già sgusciati,
  • 1 pezzo di zenzero di circa 5 cm,
  • 1 limone bio,
  • 1 cucchiaino scarso del misto 5 spezie cinesi,
  • 50 gr di spaghetti di riso di ottima qualità,
  • 1 peperoncino rosso fresco,
  • 25 gr di semi di sesamo leggermente tostati,
  • olio di sesamo q.b.
  • 1 mazzetto di coriandolo fresco,
  • i cuori di 2 lattughe romane tonde,
Sistemare i gamberi in una ciotola e condire con un filo di olio di sesamo, lo zenzero pulito e grattugiato finemente e il misto 5 spezie cinesi e mescolare bene per fare assorbire i sapori e lasciare marinare. Cuocere gli spaghetti in acqua bollente salata per il tempo indicato sulla confezione, scolare e farla saltare leggermente in una padella già calda con un filo di olio di sesamo quindi fare raffreddare e condire con il succo di limone, olio e semi di sesamo tostati, il peperoncino senza semi e tritato finemente, un trito di foglie di coriandolo  mescolando bene. Scaldare bene un wok o una padella grande e saltare i gamberoni marinati per 2 o 3 minuti a fuoco vivace quindi togliere dal wok e possiamo comporre il piatto: scegliere le foglie di lattuga uguali e a forma di coppetta, sistemarvi un poco di spaghetti saltati, poggiarvi sopra 2 gamberi e servire. Ci si serve aiutandosi con le mani, chiudendo un po' la coppetta e portare alla bocca assaporando bene.

Teglia di frutti di mare infornata a legna

La prossima volta che riunite i vostri amici nella casa di campagna per cucinare insieme in allegria, provate la teglia di frutti di mare  infornata nel forno a legna...dire che è una prelibatezza è davvero poco! Dovete assolutamente provarla. Io ho seguito alla lettera il consiglio di Jamie ed è stata una serata indimenticabile.
Le dosi suggerite bastano per 4 persone.
 vai al sito
  • 2 kg di frutti di mare vari: cozze, vongole, gamberi rossi, capesante...
  • 2 limoni bio,
  • 2 spicchi d'aglio,
  • olio d'oliva evo, 
  • sale marino e pepe nero q.b.
  • aromi freschi: prezzemolo, menta, erbette varie...
La prima cosa da fare è accendere il forno, delegando l'operazione a quello della compagnia più esperto quindi dedicarsi alla pulizia dei crostacei raschiandoli, sciacquandoli bene e lasciandoli a spurgare in abbondante acqua.
Schiacciare e sbucciare l'aglio e mettere in un mortaio, aggiungere
un cucchiaino di sale marino e pestare bene, aggiungere la scorza
grattugiata dei 2 limoni e olio a sufficienza per condire il tutto.
Versare la salsina così ottenuta sui frutti di mare già puliti e scolati
mescolando bene il tutto con le mani e sistemare in una teglia da forno, aggiungere i limoni tagliati a metà e infornare in forno caldo a 180° per 10 minuti o fino a quando i gusci saranno tutti aperti e i gamberi dorati.
Tenere d'occhio durante la cottura ed eventualmente ruotare la teglia per una cottura uniforme.
Sfornare e spargere gli aromi freschi tritati finemente e buon divertimento.

mercoledì 16 settembre 2015

Verdure croccanti, carne e tagliatelle dal gusto asiatico

Le ricette di Jamie sono sempre una bomba di gusto e qui le verdure croccanti, gli aromi e la carne saltata nel wok danno a queste tagliatelle il tipico sapore della cucina asiatica, tanto amata e apprezzata da tutti noi, per una cenetta un po' fuori dagli schemi. Per 4 persone.

     vai al sito
  • gr: 350 di bistecca in unica fetta,
  • gr: 250 di tagliatelle secche all'uovo,
  • 1 pezzo di zenzero di circa cm: 5,
  • 1 o 2 peperoncini rossi,
  • 6 cipollotti e 2 spicchi di aglio,
  • 1 mazzetto di coriandolo fresco,
  • 6 mini pannocchie lesse,
  • 1 peperone rosso,
  • una manciata di taccole,
  • una manciata di germogli di soia o arachidi,
  • mezzo lime.
  • 2 cucchiai di salsa di soia,
  • 2 cucchiai di olio di sesamo,
  • un cuore di lattuga romana lunga,
  • olio di girasole, sale e pepe q.b.
Cuocere la pasta al dente in abbondante acqua salata, quindi scolare a passare sotto un getto di acqua fredda per fermare la cottura e tenere da parte.
In un wok (oppure un'ottima padella grande di qualità) versare 2 cucchiai di olio di girasole, aggiungere la carne affettata a strisce sottili, l'aglio, il peperoncino e lo zenzero affettati finemente e rosolare il tutto a fuoco vivace per 3 minuti, quindi aggiungere i germogli, la salsa di soia, l'olio di sesamo e il succo di mezzo lime e saltare il tutto per mezzo minuto quindi versare il contenuto del wok in una ciotola compreso tutti i succhi, rimettere la padella sul fuoco, versare 2 cucchiai di olio di girasole e aggiungere il peperone affettato sottilmente, i cipollotti pure affettati, le taccole e le mini pannocchie divise in 4 parti e rosolare a fuoco vivace per 2 minuti, poi aggiungere la pasta già cotta e rosolare insieme alle verdure per un paio di minuti quindi distribuire la pasta nei piatti individuali (possibilmente già caldi), rimettere nella padella la carne, aggiungere il coriandolo tritato e, quando e ben caldo distribuire sulla pasta già preparata nei piatti. Decorare il piatto con foglie di coriandolo e di lattuga.

Pasticcio vegano

Nel pasticci vegano Jamie ha assemblato proprio tutto, dagli ingredienti corposi agli aromi più gratificanti e
ha conquistato proprio tutti : per l'aspetto, il profumo ma soprattutto per il sapore.
Gli ingredienti indicati bastano per 4 persone.
 vai al sito
  • gr: 600 di patate farinose tipo Maris Piper,
  • gr: 600 di patate dolci,
  • gr: 40 di margarina vegetale,
  • 1 conf. lenticchie  già lesse,
  • 1 conf. di ceci già lessi,
  • gr: 350 di funghi di castagno( vanno bene anche i prataioli),
  • 12 pomodori secchi sottolio,
  • 1 cipolla, 2 carote e 2 gambi di sedano,
  • 3 spicchi d'aglio,
  • 1 cucchiaio di semi di coriandolo pestati,
  • mezzo mazzetto di timo fresco,
  • 5 rametti di prezzemolo,
  • 2 rametti di rosmarino,
  • 2 cucchiai di aceto balsamico,
  • una spruzzata di vino rosso,
  • 1 limone bio,
  • gr: 30 di pangrattato
  • olio d'oliva evo, sale e pepe..
Versare in un tegame con acqua bollente e salata le patate farinose lavate e tagliate a tocchetti di circa cm: 2 e dopo 5 minuti aggiungete pure le patate dolci anch'esse a tocchetti e cuocere per 10/ 15 minuti, quindi scolare e fare asciugare leggermente, quindi versarle in una padella calda, unire la margarina, salare e pepare e fare rosolare. Tritare finemente la cipolla, il sedano e le carote e versare in un tegame con 2 cucchiai di olio d'oliva, aggiungere 2 spicchi d'aglio tritato e il coriandolo in polvere, unire le foglie di timo e rosolare per una decina di minuti, quindi aggiungere i funghi e i pomodori sottolio tritati grossolanamente, versare anche un poco di olio dei pomodori e l'aceto balsamico e fare rosolare, quindi spruzzare il vino rosso e fare evaporare a fuoco vivace e versare le lenticchie e i ceci con un po' del loro liquido, salare e pepare e fare andare la cottura per 8 /10 minuti circa. Versare il tutto in una pirofila da forno di circa cm: 25 x 30 livellando bene il composto, quindi cospargere con il pangrattato già condito col 1 spicchio d'aglio tritato, le foglie di rosmarino, la scorza del limone grattugiata e 1 cucchiaio di olio d'oliva. Infornare in forno già caldo a 180° per 10 minuti e poi passare sotto il grill per 3 minuti fino ad ottenere la crosticina. Servire con un 'insalata verde a vostro piacere.

martedì 15 settembre 2015

Salsa tartara ligth

Ed eccovi la ricetta della salsa tartara ma in versione ligth: più leggera ma ugualmente gustosa.
  • gr: 250 yogurt magro,
  • mezzo limone,
  • prezzemolo,
  • 1 cetriolino e dei capperi sottaceto,
  •  3 belle foglie di lattuga.
Versare nel frullatore il succo di mezzo limone, alcune foglie di prezzemolo,1 cetriolino e dei capperi sottaceto, qualche foglia di lattuga, sale, pepe e frullare bene, quindi mescolare con lo yogurt e assaggiare per regolare di gusto.

lunedì 14 settembre 2015

Salsa tartara

 La salsa tartara è ottima per accompagnare soprattutto piatti di pesce.

     vai al sito
  • 1 cucchiaio di capperi in salamoia,
  • 3 cetriolini sottaceto,
  • 4 acciughe sottolio,
  • 1 limone bio,
  • 1/2 mazzetto di prezzemolo,
  • 1 cucchiaino di paprika dolce,
  • salsa tabasco a piacere,
  • ml: 300 circa di maionese.

Mettere nel robot i capperi, i cetriolini, il prezzemolo e le acciughe con un po' del loro olio e frullare, quindi versare in una ciotola e aggiungere uguale dose di maionese, il succo di mezzo limone, la paprika e mescolare bene, assaggiando per regolare di gusto.

Salsa aioli ligth

Possiamo rendere più leggera la nostra salsa aioli sostituendo l'olio con dello yogurt magro e omettendo completamente l'uovo: il risultato è una salsa leggera e gustosissima.

 vai al sito
  • 2 spicchi d'aglio spremuti allo spremiaglio,
  • 1 cucchiaino di sale grosso,
  • 1 bustina di zafferano in polvere,
  • 1 cucchiaio di succo di limone, 
  • 4 cucchiai di yogurt magro.

Mettere l'aglio e il sale in un mortaio e cominciare a pestare, aggiungere gli stimmi di zafferano e, sempre pestando unire il succo di limone a poco a poco fino ad ottenere una crema ben liscia e lucida, infine unire lo yogurt e mescolare accuratamente. Ottima per accompagnare zuppe di pesce e arrosti.

La maionese e le sue salse derivate

Imparate a fare la maionese da voi e dopo, con piccoli accorgimenti, potrete ottenere altre salse tutte piene di gusto e sapore.
 vai al sito

Per la maionese:
  • 2 uova grandi bio,
  • ml: 250 circa di olio di semi di girasole, 
  • ml: 250 circa di olio d'oliva evo,
  • 1 cucchiaino di senape di Digione,
  • succo di limone e aceto di vino bianco,

Con una miscela di oli diversi la maionese avrà un gusto più deciso
Con  2 tuorli e 1 cucchiaino di senape montando a mano con una frusta, aggiungere A FILO LENTAMENTE( questo è il trucco per fare un'ottima maionese) 2 o 3 cucchiai di olio di girasole e poi continuare, aggiungendo sempre a filo, l'olio d'oliva fino alla consistenza desiderata, condire con il succo di mezzo limone e
2 cucchiai di aceto e assaggiare prima di aggiustare di sale o succo di limone o aceto.

Potete dividerla e condire in modi differenti per ottenere altre salse per accompagnare le vostre pietanze: potete aggiungere uno spicchio d'aglio spremuto per la salsa tipo aioli, oppure tritare qualche acciuga sottolio, dei capperi, del prezzemolo e dei cetriolini sottaceto per la salsa tartara, oppure aggiungere un cucchiaio di tabasco per una salsa dal gusto piccante...

Hummus di ceci

Salsa a base di ceci tipica della cucina ebraica, turca, araba e di tutti i paesi nordafricani, si presta come condimento del pane azzimo e per accompagnare piatti di verdure crude.
Hummus di ceci

  • gr: 400 di ceci lessi con un mestolo del loro liquido di cottura,
  • 2 cucchiaini di tahina (pasta di sesamo) oppure burro di arachide,
  • un cucchiaino di semi di cumino in polvere,
  • 1 spicchio d'aglio spremuto allo spremiaglio,
  • il succo di mezzo limone,
  • olio d'oliva evo, sale  e pepe.

Mettere nel frullatore i ceci e tutti gli altri ingredienti e frullare fino ad ottenere una crema densa, assaggiare e regolare di limone e sale. Servire decorando con una spolverata di paprika, qualche foglia di prezzemolo e un filo di olio.

domenica 13 settembre 2015

Salsa mole poblano


    • 3 cipollotti e 2 spicchi d'aglio,
    • 1 peperoncino rosso fresco,
    • 1 peperoncino ancho privato dei semi,
    • 1 cucchiaio di burro di arachide,
    • 1 pizzico di cumino in polvere,
    • gr: 30 di cioccolato fondente al 70%,
    • 1 cucchiaino di cacao amaro in polvere,
    • 1 pezzo di banana di cm: 5 circa,
    • 1 limone,
    • 1 cucchiaio di miele,
    • olio d'oliva, sale e pepe q.b.
    Mettere nel frullatore i 3 cipollotti e l'aglio, ilo peperoncino rosso e quello ancho, un pizzico di sale, 1 cucchiaio di burro di arachide e ml: 100 di acqua bollente e frullare il tutto, quindi versare in una padella calda e fare ridurre la salsa per qualche minuto. Versare di nuovo nel frullatore ancora bollente e aggiungere il cioccolato spezzettato, il cacao amaro, 1 cucchiaio di miele, un pizzico di sale e il pezzo di banana frullando nuovamente il tutto fino ad ottenere una salsa vellutata.

    Salsa guacamole


       vai al sito
    • 2 avocado maturi e 2 lime,
    • 1/2 peperoncino fresco,
    • 4 cipollotti e 1 spicchio d'aglio,
    • un ciuffo di foglie di coriandolo,
    • 3 cucchiai d'olio e un cucchiaino di sale
    Mettere gli avocado sbucciati e privati del seme interno nel robot, aggiungere l'aglio spremuto allo spremiaglio, i 2 lime spremuti, il peperoncino,i cipollotti e le foglie di coriandolo, il sale , frullare aggiungendo l'olio e assaggiare prima di versare in una ciotola. Si mantiene ben chiusa in frigo per 3 o 4 giorni, mescolando prima di servire.




    Riso al cocco, verdure e barramundi, tutto in stile asiatico

    Stasera prepareremo pesce freschissimo in una superba salsa asiatica, il tutto accompagnato con un ottimo riso al cocco e e verdure appena scottate: una vera goduria! Sempre per 4 persone.

    • 4 barramundi freschi,
    • 2 cipollotti e 1 peperoncino,
    • 1 pezzo di zenzero di cm: 5 circa,
    • 1 pezzo di citronella,
    • 1 mazzetto di coriandolo fresco,
    • 1 spicchio d'aglio,
    • 1 cucchiaio di salsa di pesce,
    • 2 cucchiai di salsa di soia,
    • 2 lime,
    • olio di sesamo,
    • sale e pepe q.b.
    e per accompagnare:

    • riso basmati 1 tazza tipo quelle da colazione,
    • 1 conf. di latte di cocco,
    • 1 mazzetto di asparagi,
    • gr: di taccole,
    • 2 cavoli cinesi varietà pak choi,
    Versare il riso in un tegame già caldo,aggiungere il latte di
    cocco e usare la stessa confezione vuota per aggiungere una
    parte di acqua bollente, un pizzico di sale, coprire e cuocere

    a fuoco moderato per 10 minuti.
    Sistemare i barramundi già puliti e intaccati sui laterali in una teglia,
    aggiungere ml: 500 di acqua calda, coprire con la stagnola e
    cuocere a fuoco medio per 10 minuti e intanto prepareremo la
    salsa: mettere nel frullatore i 2 cipollotti e l'aglio, il peperoncino,
    lo zenzero pulito e affettato, mezzo mazzetto di coriandolo,
    la salsa di soia e quella di pesce, il succo dei lime e 2 cucchiai
    di olio di sesamo, frullando bene il tutto.
    Scottare le verdure in acqua bollente per pochi minuti versando
    prima gli asparagi già spuntati, poi i cavoli cinesi divisi a metà e
    per ultimo le taccole lasciandole scottare per 2 minuti.
    Servire il riso al cocco con le verdure e i barramundi sistemati
    in un piatto da portata insieme alla salsa e decorati con il coriandolo
    fresco e 1 peperoncino affettato sottile.

    Idee per il picnic: insalata di pasta estiva

    Molto colorata ma soprattutto deliziosa questa insalata di pasta, ideale per un pranzo all'aperto oppure un picnic. E piacerà tanto anche ai vostri bambini.

     vai al sito
    • gr: 400 di pasta tipo farfalle(oppure altro formato a vostro piacere),
    • gr: 400 di pomodori ciliegini,
    • gr: 200 di fagiolini freschi,
    • 2 manciate di olive nere,
    • 1 limone,
    • 1 vasetto di sgombro di ottima qualità  (oppure dell'ottimo tonno in vetro),
    • mezzo mazzetto di prezzemolo,
    • olio d'oliva evo, sale marino e pepe nero q.b.
    Cuocere i fagiolini già spuntati in acqua bollente salata per 4 minuti, quindi togliere dalla pentola con una schiumarola e nell'acqua cuocere la pasta al dente per il tempo indicato sulla confezione, quindi scolare e passare sotto l'acqua fredda per fermare la cottura.
    In una ciotola capiente spremere il succo del limone, aggiungere per 3 volte la stessa quantità di olio, un pizzico di sale, una spolverata di pepe e mescolare, quindi aggiungere i fagiolini, le olive schiacciate e private del nocciolo, i pomodorini puliti e tagliati a metà, lo sgombro sgocciolato e sbriciolato non troppo finemente e per ultimo la pasta fredda. Mescolare bene e servire con il prezzemolo tritato finemente. Un consiglio: non usate le olive già snocciolate ma fatelo da voi, le olive con i noccioli sono più buone.

    sabato 12 settembre 2015

    Il mio risotto di base

    Oggi ho deciso di darvi la ricetta del mio risotto di base dove il trucco migliore sta nella semplicità degli ingredienti e nella qualità del riso. E' preferibile un buon Carnaroli oppure un Arborio entrambi ottimi risi italiani, un battuto di sedano carota e cipolla e del buon brodo di pollo e il gioco è fatto. Alla fine una manciata di parmigiano grattugiato completerà il piatto. Se vogliamo preparare un risotto bianco basterà evitare di aggiungere la carota, mentre se lo vogliamo arricchire di gusto provate il mio suggerimento: aggiungete degli ortaggi tagliati a dadini e saltati velocemente in padella.

    • gr: 400 di riso,
    • l: 1,250 di brodo di pollo o vegetale,
    • 1 costa di sedano, 2 carote e 1 cipolla bianca,
    • ml: 250 di vino bianco( a piacere),
    • gr: 40 di burro non salato,
    • gr: 50 di parmigiano grattugiato,
    • olio d'oliva evo, sale e pepe q.b.
    In un tegame portare il brodo a bollore. in una padella con un ottimo fondo adatto per cotture lente versare 3 cucchiai di olio e il battuto di
    verdure, facendole appassire a fuoco dolce evitando
    bruciature che potrebbero macchiare le verdure, quindi versare
    il riso e mescolare bene con le verdure fino a che sia lucido,
    aggiungere se lo si desidera il vino e lasciare evaporare l'alcol aggiungendo a seguire un mestolo di brodo caldo. Continuare facendo asciugare il brodo prima di aggiungerne dell'altro per
    circa 15 minuti quindi togliere dal fuoco e aggiungere il burro e un cucchiaio di parmigiano mescolando bene. Se il risotto si presenta un po' asciutto aggiungere ancora un po' di brodo caldo
    coprire e fare mantecare 2 minuti quindi servire subito cospargendo a piacere dell'altro parmigiano

    Ricetta vegana: insalatona di farro e pomodoro

    Le insalatone sono il mio pasto preferito per il pranzo di mezzogiorno perchè riempiono donando sazietà ma senza appesantire il mio pomeriggio di lavoro. Adoro sempre cambiare gli ingredienti in base alle stagioni e ai prodotti a disposizione. Se volete potete cuocere il farro oppure del bulgur in dosi maggiori del vostro bisogno e una volta cotto e freddato potete tenerlo in frigo per un paio di giorni in modo da velocizzare i vostri pranzetti di pausa del lavoro. Oggi userò i pomodori come ingrediente principale della mia insalata infatti sono versatili e gustosi e vanno bene dappertutto: sulle pizze, nelle insalate, dentro una baguette, negli arrosti...ma basta chiacchierare e prepariamo l'insalata per 4 persone.
       vai al sito
    • 1 tazza di farro,
    • gr: 500 di pomodorini misti,
    • mezzo cavolfiore romanesco,
    • mezza cipolla rossa,
    • 1 mazzetto di prezzemolo,
    • gr: 50 di semi di zucca sgusciati,
    e per la vinaigrette,
    • 2 cucchiai di aceto di vino rosso,
    • 1 cucchiaino di senape di Digione,
    • 1 cucchiaino di sale marino,
    • 1 spicchio d'aglio spremuto allo spremiaglio,
    • 4 cucchiai di olio d'oliva,
    In un tegame versare il farro, coprire con 1 tazza e mezza di acqua e portare a bollore a fuoco vivace, quindi coprire il tegame e cuocere a fuoco basso per 25/30 minuti o per il tempo indicato sulla confezione, spegnere e fare raffreddare completamente. Preparare il cavolfiore tagliandolo tutto a cimette piccoline, dividere i pomodorini a metà, tagliare la cipolla a piccoli dadini e tritare finemente il prezzemolo riunendo tutti gli ingredienti in una ciotola, aggiungere il farro già freddo e condire con la vinaigrette, preparata versando tutti gli in una piccola caraffa e mescolando energicamente. Mescolare bene l'insalata e assaggiare per regolare di gusto. L'insalata così condita si conserva in frigo un paio di giorni.

    venerdì 11 settembre 2015

    Pasta di farro, zucchine e gamberetti

    Cosa c'è di meglio di un buon piatto di pasta con i sapori dell'estate dentro! Se poi utilizziamo una pasta di farro biologico e dei gamberetti provenienti da pesca sostenibile il gioco è fatto.  Gli ingredienti bastano per 4 persone.

       Vai al sito ufficiale
    • gr: 400 di pasta di farro,
    • 2 spicchi di aglio,
    • 4 zucchine genovesi medie,
    • gr: 200 di gamberetti sgusciati,
    • mezzo mazzetto di prezzemolo,
    • olio d'oliva evo, sale marino e pepe bianco q.b.
    Cuocere la pasta per il tempo indicato sulla confezione e intanto prepariamo il condimento.
    In una padella ben calda versare 3 cucchiai di olio d'oliva, l'aglio spremuto allo spremiaglio e le zucchine spuntate e tagliate a dadini e rosolare a fuoco medio per circa 7/8 minuti quindi versare i gamberetti facendo saltare bene. Scolare la pasta e versarla nella padella con le zucchine, aggiungere un po' d'acqua di cottura e saltare per assemblare bene i sapori. Aggiungere il prezzemolo tritato finemente, un pizzico di sale, una spruzzata di pepe, un filo d'olio e servire decorando con foglie di prezzemolo.

    giovedì 10 settembre 2015

    Peperoni vegani con ortaggi, semi e verdure

    La ricetta che vi propongo oggi oltre ad essere un buon piatto vegano è sicuramente uno dei modi migliori per riutilizzare gli avanzi di verdure e ortaggi in alternativa alla classica ratatouille. Basterà una preparazione di base veloce ai peperoni (o pomodori se volete) e per il ripieno lascio alla vostra fantasia e ai vostri avanzi.
     vai al sito ufficiale
    • 4 peperoni di piccola taglia e vari colori,
    • pomodori a piacere di piccolo formato,
    • avanzi di verdure già grigliate,
    • mais dolce e legumi lessi,
    • 1 avocado maturo,
    • 1 cipollotto e foglie di coriandolo fresco,
    • semi misti per insalata,
    • il succo di mezzo limone,
    • semi di sesamo tostati in padella,
    • olio d'oliva, sale e pepe q.b.
    Preparare i peperoni tagliandoli a metà per il lungo e 
    se ci riuscite, lasciando pure il picciolo per una più accattivante presentazione del piatto finito,
     vai al sito
    togliere i semi interni e le pellicine quindi sistemarli in una teglia già foderata con la carta forno e infornare a 180° per una ventina di minuti: 
    devono ammorbidire ma non cuocere per evitare che si affloscino, 
    quindi riempire con gli ingredienti scelti per il ripieno, già tagliati a 
    dadini per le verdure grandi tipo le zucchine, le melanzane e 
    l'avocado, con il mais, i fagioli, il cipollotto, il coriandolo e 
     vai al sitoquant'altro e il tutto condito con un pizzico di sale e pepe, poche gocce di limone e un filo di olio d'oliva. Servire ben freddi decorando
    con foglie di coriandolo, semi misti per insalata o semi di sesamo tostati.