lunedì 30 novembre 2015

La salsa piccalilli di Jamie

"Non c'è niente di meglio che una cucchiaiata di questa incredibile salsa piccante sul vostro formaggio preferito". Parola di Jamie. Le dosi bastano per 5 vasetti da 500 gr circa.

     vai al sito
  • mezzo grande cavolfiore, tagliati in piccole cimette;
  • 1 broccolo verde, tagliato in piccoli cimette;
  • 2 finocchi, tagliati in piccoli spicchi;
  • 4 peperoncini rossi, con i semi, affettati finemente;
  • 2 peperoncini verdi, con i semi, affettati finemente;
  • 200 gr di fagiolini verdi sottili, tagliati in piccoli pezzi;
  • 150 gr di fagioli;
  • 300 gr scalogni, tagliati in pezzi;
  • 1 cipolla rossa, tritata grossolanamente;
  • 2 manciate di sale marino;
  • 2 cucchiai di olio di senape;
  • 2 cucchiai di semi di senape; 
  • 2 cucchiai di cumino in polvere;
  • 2 cucchiai di curcuma;
  • 1 noce moscata, grattugiata;
  • 2 cucchiai di polvere di senape inglese;
  • 4 cucchiai di farina;
  • 500 ml di aceto di vino bianco;
  • 2 mele grattugiate;
  • 2 manghi, pelati e tritati grossolanamente;
  • 6 cucchiai di zucchero;
  • 3 spicchi d'aglio, schiacciati;
  • 2 cucchiai di origano secco;
  • 4 foglie di alloro;
Mettere tutte le verdure e la frutta in una ciotola, aggiungere il sale e acqua sufficiente a coprire. Lasciare in un luogo fresco per circa 1 ora. Scaldare una casseruola abbastanza grande per contenere tutte le verdure. Aggiungere l'olio di senape nella padella, poi friggere i semi di senape, il cumino, la curcuma e la noce moscata per un momento. Abbassare la fiamma, aggiungere la senape in polvere, la farina e una spruzzata di aceto. Mescolare bene per fare una pasta spessa. A poco a poco aggiungere l'aceto rimanente e 100 ml di acqua, mescolando tutto il tempo per fare una pasta liscia. Aggiungere le mele, i manghi, lo zucchero, l'aglio, l'origano e le foglie di alloro. Fate cuocere per 2-3 minuti. Scolare le verdure preparate precedentemente e aggiungerli alla padella, mescolando bene per ricoprire con la pasta piccante. Cuocere per 15/20 minuti fino a quando le verdure sono morbide e cominciano a rilasciare il loro succo. Con un cucchiaio trasferire la salsa in vasetti sterilizzati e chiudere ermeticamente con i coperchi.

domenica 29 novembre 2015

Burritos di tacchino e riso cajun

Questo è un modo rapido, semplice e super delizioso di utilizzare l'avanzo di tacchino del vostro pranzo della domenica. Con riso aromatizzato dal misto spezie cajun, santa trinità di cipolla, peperone e sedano, carne caramellata e il tutto avvolto in una frittata soffice... credetemi, è da morire. Si può fare con qualsiasi avanzo di carne, quindi basterà aprire il frigo per fare andare la nostra cena

  • 250 gr di avanzi di arrosto di tacchino;.
  • 1 peperone rosso;
  • 2 gambi di sedano;
  • 1 peperoncino rosso fresco;
  • 6 cipollotti;
  • 2 spicchi d'aglio;
  • 1 mazzetto di coriandolo fresco;
  • olio d'oliva evo;
  • sale marino e pepe nero appena macinato;
  • 1 confezione di riso integrale precotto da 250 gr;
  • 1 limone bio;
  • 3 cucchiai colmi salsa barbecue di qualità;
  • 4 grandi tortillas di farina;
  • 30 g di formaggio feta;
  • yogurt naturale magro, per servire;
  • salsa piccante Cholula, per servire;
Tritare grossolanamente in pezzi da 1 cm circa il peperone pulito e privato dei semi e il sedano. Togliere i semi e affettare finemente il peperoncino, quindi tagliare e affettare finemente i cipollotti e l'aglio. Scegliere alcune foglie di coriandolo e mettere da parte per dopo, poi tritare finemente i gambi. Mettete il trito in un grande padella antiaderente a fuoco vivo con 2 cucchiai di olio d'oliva e un pizzico di sale e pepe. Friggere per circa 5 minuti, o fino a quando saranno morbide, mescolando regolarmente. Aggiungere il riso, la scorza e il succo del limone e fare cuocere per altri 5 minuti. Nel frattempo mescolare il tacchino sbriciolato con la salsa barbecue, quindi versare in una padella media a fuoco medio alto e cuocere per 5/10 minuti, o fino a quando è croccante e leggermente caramellata. Riscaldare le tortillas in una padella asciutta, poi suddividere la stessa quantità di riso cajun e tacchino su ognuna tortillas. Spargere sopra le foglie di coriandolo e sbriciolare il feta, quindi arrotolare e sistemare i burritos su un tagliere. Servire con una cucchiaiata di yogurt e un filo di salsa Cholula di peperoncino sul lato.

sabato 28 novembre 2015

Cipolle marinate in aceto

Ottime per condire i nostri sandwich o per accompagnare i nostri arrosti, le adorerete! Possono essere mangiate subito, ma se li si lascia per almeno 2 settimane avranno un gusto incredibile. Dosi per 2 vasetti da 1 litro.
 vai al sito
  • 500 g di cipolle rosse;
  • 500 g di cipolle bianche;
  • 500 ml di aceto di vino rosso;
  • 500 ml di aceto di vino bianco;
  • 4 foglie di alloro fresche;
  • mezzo mazzetto di timo fresco;
  • sale marino;
Prendere 2 padelle e aggiungere 1 cucchiaio di sale marino in ciascuna. Aggiungere aceto di vino rosso e timo in una padella e aceto di vino bianco e alloro nell'altra e portare a ebollizione. Mantenere i colori separati. Sbucciare e affettare sottili le cipolle con un robot da cucina, oppure affettare finemente con un coltello. Mettere le cipolle rosse in padella con aceto di vino rosso e le cipolle bianche in padella con l'aceto bianco. Ridurre la fiamma e cuocere per 4 o 5 minuti, spingendo le cipolle giù con il dorso di un cucchiaio di legno per fermarli sotto la superficie. Non appena le cipolle sono ammorbidite, utilizzare una schiumarola per trasferirli nei vasetti già sterilizzati. Aggiungere l'aceto con un mestolo fino a coprire le cipolle, chiudere con il tappo lasciare raffreddare. Consumare nell'arco di 2 o 3 settimane tenendole in frigo.

giovedì 26 novembre 2015

Gamberi, melograno e couscous con verdure

I melograni sono una grande fonte di vitamina B6 e aiutano a mantenere il sistema nervoso sano e vitale.
oltre al fatto che aggiungono dolcezza a questo piatto rendendolo allegro e festoso.
  • 6 gamberoni, provenienti da fonti sostenibili;
  • 2 arance;
  • 150 gr couscous integrale;
  • 400 gr verdure di stagione miste come piselli, asparagi, finocchi, zucchine, sedano, cipolle, peperoni rossi o gialli:
  • 1 peperoncino rosso fresco;
  • mezzo mazzetto di menta fresca;
  • 2 rametti di rosmarino fresco;
  • 2 spicchi d'aglio sbucciati e tritati;
  • 1 cucchiaino raso paprika affumicata;
  • 1 buon pizzico di zafferano in stimmi;
  • 1 limone bio;
  • 2 cucchiai di yogurt naturale;
  • 1 melagrana;
  • olio extravergine d'oliva;
  • sale e pepe q.b.
Sistemare le foglie di rosmarino in un mortaio, poi aggiungere l'aglio e ridurre in pasta con un pizzico di sale marino, aggiungere 1 cucchiaio di olio, il peperoncino, lo zafferano e 2 cucchiai di acqua bollente per fare una marinata. Utilizzare piccole forbici per tagliare lungo la schiena di ogni guscio dei gamberi per togliere il budellino nero. Tagliare 1 arancia a spicchi e unire ai gamberetti e la marinata e lasciare da parte per 10 minuti. Mettete il couscous in una ciotola e coprire con acqua bollente, poi coprire un piatto e lasciare assorbire. Con il coltello tritare finemente tutte le verdure di stagione e il peperoncino e metterli in un piatto da portata. Scegliere un paio di foglie di menta e mettere da parte per decorare il piatto, poi tritare finemente il resto e aggiungere alle verdure con il succo di limone e l'arancia rimanente. Aggiungere il cous cous, mescolate insieme e condire con sale, pepe e un filo d'olio. Mettere una grande padella antiaderente a scaldare a fuoco vivo. Aggiungere i gamberetti con la marinata e l'arancio a spicchi e cuocere per 4 o 5 minuti, o fino a quando i gamberi sono croccanti, quindi disporre sopra il cous cous nel piatto. Condire con yogurt, poi tagliare a metà il melograno e, tenendolo con il lato tagliato fra le dita, battere sul retro con un cucchiaio in modo da far cadere tutti i chicchi sul piatto. Cospargere con le foglie di menta e servire.

martedì 24 novembre 2015

Crostata al formaggio e pomodori secchi

Questo piatto vegetariano è perfetto per un picnic estivo.
 vai al sito300 gr di pasta frolla;
200 ml di panna;
4 tuorli d'uovo bio;
200 gr di cheddar o formaggio groviera grattugiato;
200 gr di pomodori secchi, ridotti in pasta con il frullatore;
1 piccolo formaggio di capra morbido;
1 piccolo mazzetto di erba cipollina;
sale marino e pepe nero appena macinato;
Preriscaldate il forno a 180°. In un piano di lavoro infarinato stendere la pasta a temperatura ambiente fino a quando ha lo spessore di una moneta. Foderare con cura un guscio da torta da 24 cm con la pasta e mettere in frigo a raffreddare per almeno mezz'ora. Foderare l'interno della crostata con carta da forno o pellicola trasparente, riempire con riso o fagioli, infornare e cuocere per 8/10 minuti. Preparare una crema frullando insieme i tuorli d'uovo e la panna e poi aggiungere il formaggio grattugiato, riservandone una manciata per dopo e condire con sale e pepe. Sfornare la crostata e togliere il riso o fagioli di cottura dall'interno e sollevare la carta, infornando nuovamente per altri 10 minuti. Rimuovere la carta e lasciare raffreddare leggermente. Frullare i pomodori secchi in un robot da cucina e distribuire sulla parte inferiore del guscio della crostata e poi versare il composto di crema sulla parte superiore. Rompere il formaggio di capra a tocchetti e distribuire in giro per la crostata. Cospargere d'erba cipollina tritata e il resto del Cheddar sopra e cuocere per 10 minuti. Togliere dal forno e lasciare raffreddare leggermente prima di servire. Suggerimento: aggiungere più Cheddar sopra la torta, se non vi piace il formaggio di capra.

lunedì 23 novembre 2015

Fresca insalata d'inverno con formaggio e melagrana

Illuminate una giornata invernale con questa deliziosa insalata d'inverno, luminosa e fresca. Le dosi indicate bastano per 4 persone.

    vai al sito
  • 250 g di formaggio halloumi, tagliato in 12 fette;
  • 1 melograno;
  • 1 finocchio;
  • mezzo spicchio d'aglio;
  • 3 acciughe sottolio; 
  • 200 ml di yogurt naturale senza grassi;
  • 1 limone bio;
  • mezza piccola pagnotta di pane rustico;
  • olio d'oliva evo;
  • 4 piccoli cuori di lattuga già lavati;
  • 2 manciate di crescione già lavato;
  • sale marino e pepe nero appena macinato;

Per il condimento tritate finemente l'aglio e le acciughe. Mescolare con lo yogurt, la scorza e il succo di limone, e condire a piacere con pepe nero appena macinato.
Preriscaldare il forno a 200°.  Strappare il pane in pezzi grezzi di circa un pollice distribuire in una teglia. Irrorate il pane con un filo d'olio poi conditeli con un buon pizzico di sale marino e cuocere per 10 minuti fino a che diventa croccante. Tagliare i cuori di lattuga a spicchi mantenendo le foglie insieme e sistemare su un piatto da portata grande, quindi aggiungere il finocchio pulito e affettato finemente( tenere da parte le cimette per la decorazione). Friggere le fette di halloumi da entrambe le parti in un po 'di olio d'oliva fino a doratura, poi scolare su carta da cucina. Aggiungere il formaggio fritto e i crostini al piatto di portata e mescolare delicatamente, quindi irrorare con la salsa di yogurt preparata precedentemente. Aggiungere le cime di finocchio spezzettate e il melograno tagliato a metà e battuto per ottenere i semi, quindi servire.

domenica 22 novembre 2015

Torta morbidissima Victoria (vegana)

Se cercavate una torta particolare vi presento la torta Victoria che ha un sapore incredibile ed è vegana, senza latte e senza glutine, è proprio quella che fa per voi!

     vai al sito
  • 300 gr di margarina senza latticini, più extra per ungere;
  • 300 gr di farina senza glutine, più extra per spolverare;
  • 300 gr di zucchero semolato;
  • 2 baccelli di vaniglia;
  • 200 gr di yogurt di soia biologica;
  • 2 limoni bio;
  • 2 cucchiaini di lievito in polvere senza glutine;
  • mezzo cucchiaino di gomma xantano;
  • latte di riso;
Per il ripieno:

  • 200 gr di zucchero a velo, più extra per spolverare;
  • 100 gr di margarina senza latticini;
  • 100 gr di lamponi freschi;
  • 4 cucchiai di marmellata di lamponi;

Preriscaldare il forno a 190°. Ungere due tortiere a cerniera (circa 20 cm) con la margarina, poi foderare il fondo con carta forno e spolverare i fianchi con farina senza glutine. In una ciotola, battere la margarina e lo zucchero per circa 5 minuti fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Tagliare a metà i baccelli di vaniglia nel senso della lunghezza e raschiare i semi. Aggiungere i semi alla miscela insieme con lo yogurt e scorza di limone, quindi mescolare bene. Setacciare la farina, il lievito e la gomma xantana nella ciotola, mescolare e aggiungere una spruzzata di latte di riso e mescolare brevemente fino ad avere una bella pastella liscia. Suddividere la miscela tra le tortiere, quindi posizionare sul ripiano centrale del forno caldo per 18/20 minuti, controllando la cottura interna con un spiedino che deve uscire pulito. Lasciare raffreddare 5 minuti prima di sistemarle nel freezer per fare ghiacciare completamente e intanto fare la crema. Setacciare lo zucchero a velo in una ciotola capiente, quindi aggiungete la margarina e battere fino al liscio. Se sembra un po' spessa aggiungere un goccio di latte di riso per allentare. Una volta raffreddate le due torte, posizionarne una su un piatto o una alzata. Distribuire con cautela la crema preparata sulla parte superiore e la maggior parte dei lamponi. Spalmare la marmellata sulla seconda torta e sistemarla, lato marmellata verso il basso, sulla parte superiore dei lamponi, premendo leggermente verso il basso e riporre in frigo. Prima di servire spolverate l' esterno con un po 'di zucchero a velo e decorare con qualche lampone.

sabato 21 novembre 2015

Tronco al cioccolato senza forno con pecan e meringhe

Questo accattivante tronco dolce al cioccolato è la soluzione ideale per tutti: grandi e piccini. Jamie lo ha preparato per noi ed il suo gusto ci conquisterà. Si può conservare in frigo chiusa in un contenitore ermetico dove acquisterà più gusto e, se avete problemi di intolleranza alle noci, basterà non aggiungerle alla ricetta la quale sarà buona ugualmente.

     vai al sito
  • 200 gr biscotti digestive;
  • 110 gr di noci pecan intere, tritate grossolanamente;
  • 110 gr di pistacchi pelati e frantumati;
  • 10 ciliegiene candite;
  • 2 nidi di meringa frantumati;
  • 150 g di burro non salato;
  • 1 cucchiaio di sciroppo d'acero o miele;
  • 200 g di buona qualità cioccolato fondente (70% cacao);
  • 2 cucchiai di cacao amaro per spolverare;


Rompere i biscotti in piccoli pezzi direttamente in una grande ciotola. Aggiungere le noci pecan, i pistacchi, le ciliegie candite e le meringa frantumate. Sciogliere il resto degli ingredienti in una ciotola a bagno maria oppure in forno a microonde fino a quando è tutto ben fuso. Mescolare il contenuto di entrambe le ciotole insieme e versare in un contenitore rettangolare già ricoperto internamente con pellicola trasparente, lasciando un po' di pellicola trasparente in più ai bordi per piegare sopra e mettere in frigo a rassodare. Prima di servire rimuovere la pellicola trasparente, spolverare con abbondante cacao e tagliare a fette.
Ottima da servire con un buon tè o caffè.

giovedì 19 novembre 2015

Torta di Natale (senza glutine)

Per questa meravigliosa torta lo chef  Jamie non si fa mancare proprio nulla e così tra frutta secca e candita,
scorze, spezie e liquori nasce una torta tutta da provare e gustare.

  • 200 gr di prugne secche snocciolate;
  • 200 gr di uvetta;
  • 200 gr di ribes;
  • 200 gr di buccia candita di arancia e cedro;
  • 200 gr di mirtilli secchi;
  • 140 gr di ciliegie candite;
  • 40 gr di frutta candita
  • 125 ml di rum scuro;
  • 125 ml di porto bruno;
  • 250 gr di burro non salato, a temperatura ambiente, più extra per ungere
  • 250 gr di farina senza glutine, più extra per spolverare;
  • 1 cucchiaino di pimento in polvere;
  • 1 cucchiaino di noce moscata;
  • 300 g di zucchero di canna scuro;
  • 5 uova grandi bio;
  • sale marino q.b.
 vai al sitoPer la glassa:
  • 3 uova bio;
  • 700 g di zucchero a velo;
  • succo di mezzo limone;
Tritare grossolanamente le prugne e la frutta candita, poi mettere in una grande ciotola con l'altra frutta secca e coprire con la metà del rum scuro e metà dell porto, coprire la ciotola e lasciare a bagno la notte. Il giorno dopo, preriscaldare il forno a 150°, ungere una tortiera a cerniera (circa 26 cm) con un po 'di burro, spolverare di farina togliendo l'eccesso.
Setacciate la farina, il pimento, la noce moscata e un pizzico di sale in una ciotola capiente. In un'altra ciotola, sbattere il burro e lo zucchero fino a che diventa chiaro e spumoso. Aggiungere le uova, una alla volta, mescolando bene prima di aggiungere il successivo, quindi aggiungere la frutta imbevuta con tutto il liquido e poi la miscela di farina fino a quando e tutto ben mescolato. Sistemare il composto nella tortiera preparata, aiutandovi con un cucchiaio, poi mettere in forno caldo per circa 2 ore, o fino a quando, infilzando uno spiedino, esce pulito. Una volta pronta sfornare e fare buchi su tutta la parte superiore della torta, con uno spiedino. Versare il porto e il rum rimasti sopra la torta mentre è ancora calda.
Mettere la torta da parte a raffreddare completamente, poi togliere dalla teglia e sistemare sul piatto da portata. Montare gli albumi a neve (tenere i tuorli per un altro giorno) in una ciotola capiente, aggiungere lo zucchero a velo un cucchiaio alla volta, mescolando continuamente. Incorporare pure il succo di limone, poi spalmare la glassa sulla torta fredda, utilizzando una spatola per formare sopra la parte superiore e sui lati  in modo da ottenere piccoli picchi e lasciate indurire, quindi servire.
SUGGERIMENTO: la glassa preparata basta per decorare la torta intera, ma se si preferisce si può farne la metà per decorare solo la parte superiore e legare un bel nastro intorno alla torta per una decorazione più vistosa.

lunedì 16 novembre 2015

Biscottini al burro e limone

Questi biscotti sono molto facili da fare ma soprattutto perfetti per un semplice regalo. Se avete voglia di preparare da voi i vostri regali di Natale, provate a fare questi biscotti, confezionateli con della carta trasparente e graziosi fiocchi natalizi e farete un figurone. Un consiglio: provateli pure sostituendo il limone con un'arancia e aggiungendo un pizzico di cannella allo zucchero di canna e sarà subito "aria di festa".


  • 125 gr di burro, a temperatura ambiente;
  • 100 gr di zucchero semolato;
  • 1 uovo bio;
  • 200 gr di farina 00, più extra per lo spolvero;
  • 2 limoni bio;
  • ¼ di cucchiaino di lievito in polvere;
  • 1 pizzico di sale marino;
  • 3 cucchiai di zucchero di canna;
Sbattere il burro e lo zucchero in una ciotola con un miscelatore elettrico fino a renderlo cremoso, aggiungere l'uovo e sbattere fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungere la farina, la scorza di limone, il lievito e il sale e mescolare fino ad ottenere un'impasto omogeneo quindi formare una palla di pasta. Coprire e mettere in frigorifero per 2 ore. 
Preriscaldate il forno a 180°. Stendere la pasta su una superficie infarinata fino a mezzo cm di spessore. Ritagliare delle forme a piacere e sistemare nella placca da forno foderata con carta forno. Spolverare con lo zucchero di canna e cuocere per 10/12 minuti fino a quando i bordi sono di colore marrone chiaro. Trasferire in una gratella e lasciare raffreddare.

domenica 15 novembre 2015

Brownies al cioccolato vegan

Il brownies è una torta tagliata a piccoli quadretti. Possono essere ricoperti con della glassa, contenere delle scaglie di cioccolato o nocciole e possono essere aromatizzati a vari gusti, come ad esempio vaniglia o menta. Spesso vengono serviti con del latte caldo o del gelato e talvolta con della panna montata, specialmente nei ristoranti. Sono popolari anche come spuntino o come merenda, specialmente accompagnati da un caffè. Le dosi indicate bastano per 6/8 persone.
 vai al sito

  • 5 cucchiai di olio di girasole, più extra per ungere;
  • 200 gr cioccolato fondente senza latte;
  • 170 gr di farina di autolievitante;
  • 3 cucchiaini colmi di cacao amaro in polvere;
  • 180 g di zucchero semolato;
  • sale marino;
  • 1 baccello di vaniglia;
  • 230 ml di latte di soia biologica senza zucchero;
  • 200 gr di noci pecan;

Preriscaldare il forno a 180° Ungere una teglia quadrata (circa 20 cm), con un po 'di olio e foderare con carta da forno. Rompere 150 gr di cioccolato in una ciotola e farlo sciogliere lentamente a bagno maria quindi mettere da parte a raffreddare. Nel frattempo setacciare la farina e il cacao in polvere in una ciotola capiente, quindi aggiungete lo zucchero e un pizzico di sale. Dimezzare il baccello di vaniglia nel senso della lunghezza, raschiare i semi, poi aggiungerli alla ciotola. Incorporate l'olio, il latte di soia e cioccolato fuso quasi freddo e mescolare bene gli ingredienti. Tritare grossolanamente il cioccolato rimasto e la maggior parte delle noci pecan, riservandone alcuni per la decorazione. Versare il composto nello stampo preparato, distribuendola in modo uniforme. Cospargere sopra le restanti pecan, quindi infornare per 20/25 minuti, o fino a quando è cotta all'esterno, ma ancora appiccicosa in mezzo. Lasciare raffreddare una decina di minuti, quindi servire caldo con una pallina di gelato alla vaniglia.

giovedì 12 novembre 2015

Uova al tegamino per tutti (al forno)

Un solo ingrediente principale e tante versioni per l'uovo al tegamino e per accontentare i gusti di tutti basterà preparare gli ingredienti voluti intorno ad ogni uovo e poi tutti in forno per una cottura contemporanea.
Per 2 persone.
 vai al sito
  • 4 uova grandi biologiche di galline ruspanti;
  • olio d'oliva evo;
  • sale marino e pepe nero appena macinato;
Con spinaci e prosciutto: 20 g spinaci; 75 g di prosciutto cotto di qualità;

Con pomodoro e basilico: 70 g di pomodori maturi ciliegia; 1 rametto di basilico fresco;

Con erba cipollina e salmone affumicato: 50 g di salmone affumicato; pochi fili di erba cipollina fresca;

Con funghi e olio al tartufo: 50 g di funghi di castagno; qualche goccia di olio al tartufo;

 vai al sitoPreriscaldare il forno al massimo. Ungere leggermente 2 ciotoline da forno o piccoli piatti da forno con un po' d'olio. Preparare il ripieno prescelto: tritare grossolanamente gli spinaci, dividere in quarti i pomodori, tritare finemente l'erba cipollina e affettare i funghi quindi riempire gli stampini preparati, rompere un paio di uova sugli ingredienti e condire con sale e pepe. Mettere in forno caldo per 8 a 10 minuti, o fino a quando i bianchi sono cotti ma i tuorli sono ancora morbidi e colanti, poi servire subito con dei crostini caldi.

mercoledì 11 novembre 2015

Frittata con pollo e asparagi

Grande piatto dal gusto pieno e completo. Nato per la serie "recuperare il pollo avanzato ieri", il risultato è un'ottima cenetta in famiglia se mangiata calda appena preparata, oppure un pranzetto da trovare già pronto nella pausa pranzo del giorno dopo. Provatela!

     VAI AL SITO
  • 300 gr di pollo cotto, tritato grossolanamente;
  • 300 g di asparagi già puliti e spuntati;
  • 4 uova medie bio;
  • 100 g di ricotta;
  • 50 gr di burro, più extra per ungere;
  • 3-4 cipollotti, affettati finemente;
  • 2 spicchi d'aglio, pelati e tritati;
  • 50 ml di latte intero;
  • 50 gr di parmigiano grattugiato;
  • olio d'oliva, sale e pepe;

Preriscaldare il forno a 180°. Ungere leggermente una teglia rotonda da 24 cm e tre centimetri di profondità, poi foderare con carta da forno. Sciogliere il burro in una padella, soffriggere il cipollotto e l'aglio a fuoco dolce per ammorbidire, quindi aggiungere i gambi degli asparagi affettati a 1 cm e cuocere a fuoco lento per un paio di minuti. Condire con sale e pepe, poi togliere dalla padella e mettere da parte a raffreddare. Tenere le punte degli asparagi da parte. Nel frattempo, in una ciotola sbattete le uova quindi aggiungere la ricotta, il latte e due terzi del parmigiano, condire con sale e pepe quindi aggiungere il composto raffreddato degli asparagi e il pollo spezzettato. Mescolare delicatamente insieme e versare nello stampo, assicurandosi che tutti gli ingredienti siano equamente distribuiti. Spargere le punte in in superficie spingendole nella miscela un po'. Cospargere il resto del parmigiano sulla parte superiore, poi mettere la teglia in forno per 20-25 minuti. Passare sotto il grill per qualche secondo per dorare la superficie. Lasciare raffreddare a temperatura ambiente, poi guarnire con qualche cipollotto affettato e un leggero filo d'olio e servire tagliata a fette.

martedì 10 novembre 2015

Cannelloni ricotta e spinaci

Per questa teglia di pasta ci divertiremo con i nostri bambini che si divertiranno un mondo ad impostare i cannelloni nella teglia e voi sarete felici di divertirvi con loro e come loro.

 vai al sito
  • 400 gr di spinaci freschi;
  • 1 cipolla tritata;
  • 2 spicchi d'aglio schiacciati,
  • 2 conf. da 400 gr di pomodoro in scatola;
  • 1 foglia di alloro;
  • mezzo mazzetto di basilico;
  • la scorza grattugiata di mezzo limone;
  • 250 g di ricotta fresca;
  • 1 uovo bio, battuto;
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato;
  • 150 g cannelloni, circa 14 tubi;
  • 250 gr di mozzarella affettata;
  • un pizzico di noce moscata;
  • olio extravergine d'oliva;
  • sale marino e pepe nero appena macinato;
Preriscaldare il forno a 180°. Mettere gli spinaci e un filo d'olio d'oliva in una padella a fuoco basso, aggiungere la noce moscata, sale, pepe, coprire e lasciare ammorbidire. Fatevi aiutare dai bambini a mescolare di tanto in tanto fino a quando gli spinaci sono pronti quindi versare in una ciotola e mettere da parte a raffreddare un po'. Nella stessa padella, scaldare un filo d'olio d'oliva e rosolare dolcemente la cipolla, aggiungere l'aglio, i pomodori, la foglia di alloro, un paio di foglie di basilico e la scorza di limone e lasciate sobbollire dolcemente per 20 minuti fino a quando la salsa si è addensata. Condire con sale e pepe. Mettere gli spinaci in un colino e invitare i bambini a spremere l'umidità fuori dagli spinaci spremendoli con un cucchiaio e raccogliendo il liquido nella ciotola quindi tritarli su un tagliere e rimetterli nella ciotola invitando di nuovo i bambini a mescolare con la ricotta,l'uovo sbattuto e il parmigiano. Assaggiare per regolare di sale. Sistemare il ripieno di spinaci e ricotta così preparato in una tasca da pasticciere e riempire con il composto i cannelloni passandoli ai bambini che li poseranno in una teglia 20 x 25 cm uno accanto all'altro. Versare la salsa di pomodoro sopra i cannelloni, spargere parte delle foglie di basilico spezzettate, disporre le fette di mozzarella e irrorare con l'olio extravergine di oliva. Mettere in forno e cuocere per 35-40 minuti o fino a quando la parte superiore è dorata (se la superficie scurisce troppo veloce, coprire la teglia con un foglio di stagnola). Togliere dal forno e lasciate riposare per 5 minuti prima di servire con il basilico rimanente.

lunedì 9 novembre 2015

Insalata di quinoa, fagioli e avocado

Piatto completo e unico per la varietà di ingredienti, aromi e frutta. Può tranquillamente essere preparato per un brunch domenicale oppure o una cenetta informale tra amici. Per 6 persone.

  • 200 g di quinoa;
  • 400 gr di fagioli neri lessi, scolati e sciacquati;
  • 1 peperoncino lungo rosso, affettato finemente;
  • 1 peperoncino jalapeno fresco, affettato finemente;
  • 2 cucchiai di aceto di vino bianco;
  • un pizzico di zucchero di canna semolato;
  • olio extravergine d'oliva;
  • 1 limone bio;
  • sale marino e pepe nero appena macinato;
  • 6 uova grandi bio;
  • 1 avocado maturo;
  • 1 pomodoro maturo, affettato;
  • 200 g di pomodori ciliegia maturi;
  • 2 cipollotti finemente affettati;
  • un mazzetto di menta fresca;
  • un mazzetto di coriandolo fresco;
  • un pizzico di semi di cumino;
  • salsa piccante a piacere;
Cuocere la quinoa secondo le istruzioni del pacchetto, con un buon pizzico di sale. Nel frattempo, versare 2 cucchiai di olio d'oliva in una padella e mettere a fuoco alto. Una volta caldo, aggiungere i semi di cumino e friggere per circa 30 secondi, poi aggiungere i fagioli e un pizzico di sale e continuare la cottura per 7/8 minuti fino a quando tutto è croccante. Mentre i fagioli cuociono, mettere i peperoncini affettati in un ciotola con l'aceto, lo zucchero e un pizzico di sale, mescolare e tenere da parte per dopo. Scolate la quinoa bene, poi condire con un filo d'olio extravergine d'oliva e il succo di limone e mescolare leggermente. Stendere la quinoa condita su un piatto da portata e lasciare da parte a raffreddare un po'. Trasferire i fagioli cotti in una ciotola, pulire la padella con un tovagliolo e tornare a un fuoco medio con una 3 cucchiai di olio d'oliva. Una volta caldo, rompere le uova e friggere a proprio piacimento (per ottenere le uova che colano, saranno necessari solo un paio di minuti). Trasferire le uova sopra la quinoa, aggiungere a cucchiaiate  i fagioli croccanti. Tagliare a metà l'avocado, poi scavare la polpa con un cucchiaio distribuendo intorno oppure delle fettine o cubetti. Spargere i pomodorini a metà, i cipollotti e i peperoncini in cima spargendo un po'di succo. Scegliere e tritare grossolanamente le foglie di menta e coriandolo e cospargere sulla parte superiore, quindi aggiungere un filo di extravergine d'oliva e servire con tanta salsa piccante a piacere.

domenica 8 novembre 2015

Polpette vegetariane di ceci e bulgur, al sugo di peperoni e pomodoro

Piccoli bocconcini che racchiudono tanta bontà. Le polpettine vegetariane a base di ceci e bulgur sono buonissime e piaceranno a tutta la famiglia. Per 4 persone
vai al sito
  • 100 g di bulgur;
  • 400 gr di ceci già lessi o in scatola;
  • 800 gr di pomodori perini in scatola;
  • 1 cipolla piccola;
  • 3 spicchi d'aglio;
  • 1 gambo di sedano;
  • 1 carota;
  • mezzo mazzetto di prezzemolo fresco;
  • 1 uovo grande bio;
  • 50 gr di pangrattato integrale;
  • 1 limone bio;
  • 30 gr di parmigiano;
  • 2 grandi peperoni rossi;
  • 60 gr di ricotta fresca (facoltativa);
  • olio extra vergine di oliva;
  • sale marino e pepe nero appena macinato;
Mettere il bulgur in una ciotola con acqua fredda e lasciare in ammollo per 20 minuti, quindi scolare in un setaccio e sciacquare bene. Versare in un tegame, coprire abbondantemente con acqua fredda e aggiungere un piccolo pizzico di sale.Portare ad ebollizione , coprire e cuocere a fuoco lento per circa 20 minuti, mescolando ogni tanto. Nel frattempo sbucciare la cipolla e 1 spicchio d'aglio, tagliare il sedano e la carota a pezzi, versare nel robot da cucina e tritare il tutto Mettere una padella larga (che andrà poi in forno) a fuoco medio e aggiungere 1 cucchiaio di olio d'oliva. Versare il trito di verdure e fare rosolare. Appena il bulgur è cotto scolare con un colino e lasciare raffreddare. Mettere i gambi del prezzemolo e un po' di foglie tritate grossolanamente nel robot (non c'è bisogno di sciacquare la ciotola del trito precedente), aggiungere i ceci già scolati, l'uovo, il pangrattato e la metà del bulgur raffreddato, quindi tritare fino ad ottenere una pasta ruvida. Versare in una grande ciotola e aggiungere le verdure rosolate e il restante bulgur, grattugiare la scorza del limone e il parmigiano grattugiato. Condire con un pizzico di pepe e mescolate bene il composto, poi con le mani umide formare delle palline ponendoli su un vassoio (si dovrebbe formare circa 24 polpettine in totale). Coprire il vassoio con pellicola trasparente e mettere in frigo per 30 minuti a rassodare. Preriscaldare il forno a 200°. Sbucciare e tritare finemente i restanti 2 spicchi d'aglio e versare nella stessa padella di prima già riscaldata con 2 cucchiai di olio d'oliva e rosolare brevemente, aggiungere i pomodori e 200 ml di acqua, rompere i pomodori con il dorso del cucchiaio di legno, poi abbassare la fiamma e lasciare cuocere per circa 10 minuti, regolando di gusto. Togliere dal frigo le polpette,  mettere un grande padella antiaderente a fuoco medio con 2 cucchiai di olio d'oliva e cuocere le polpette per circa 8 minuti, o fino a doratura, girando di tanto in tanto. Utilizzando pinze o un mestolo forato, trasferire le polpettine fritte nella salsa di pomodoro, aggiungere i peperoni rossi puliti e tagliati a listarelle e prima di passare in forno aggiun gere la ricotta a fiocchetti se la state utilizzando. Infornare la teglia in forno caldo per circa 20 minuti. Servire con una manciata di foglie di prezzemolo e gocce di limone per sopra le polpette.

sabato 7 novembre 2015

Frittelle verdi

Questa ricetta si può preparare con tutti i tipi di verdure, e qualsiasi formaggio morbido vi trovate in eccedenza in frigo nella vostra formaggiera. E' sicuramente una ricetta adatta per recuperare ed evitare i tanto famigerati "sprechi alimentari".

 vai al sito

  • 250 gr di cavoletti di Bruxelles già cotti;
  • 100 gr circa di verdure cotte avanzate ieri: bietole, spinaci, broccoli...
  • mezzo spicchio d'aglio;
  • 1 limone bio;
  • qualche rametto di aneto fresco;
  • 50 g di formaggio morbido: brie, taleggio, asiago...
  • 3 uova grandi biologiche;
  • olio d'oliva evo q.b.

Tritare i cavoletti e le verdure cotte e sistemare in una ciotola, aggiungere l'aglio e l'aneto tritati finemente, la scorza grattugiata del limone e il formaggio sbriciolato,  un buon pizzico di sale marino e pepe nero, e mescolare bene. Quindi rompere le uova e versare nella ciotola, mescolando per assemblare. Mettere una padella larga a fuoco medio e aggiungere una generosa quantità di olio. Una volta che l'olio è caldo, versare con 1 cucchiaio ben colmo la miscela appena preparata e appiattire in piccole polpette. Friggere per 2 o 3 minuti, o fino a quando l'uovo inizia a dorare, poi girare e friggere pure l'altro lato per ulteriori 2 minuti, fino a quando l'uovo è completamente cotto. Servire ben calde con accanto delle fette di limone da spremere sopra al momento.

venerdì 6 novembre 2015

Torta di mele senza glutine

Sicuramente insolita la torta di mele di Jamie Oliver, ma con una marcia in più nel gusto perchè, credetemi, a lavorare senza glutine riesce a dare più gusto alle sue creazioni.
  • 225 gr di burro, più extra per ungere;
  • 450 gr di mele renette, sbucciate e a pezzi;
  • 200 gr di datteri snocciolati e a pezzi;
  • 100 gr di uvetta sultanina;
  • 4 uova grandi bio, battuti;
  • 150 gr di farina senza glutine, oltre a un cucchiaino in più per lo spolvero;
  • 100 gr di farina di mandorle;
  • 1,5 cucchiaio di lievito senza glutine in polvere;
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere;
  • mezzo cucchiaino di zenzero in polvere;
  • una buona grattugiata di noce moscata;
  • 2 cucchiai di pinoli;
  • 2 cucchiai di zucchero di canna;
Preriscaldare il forno a 180°. Imburrare e infarinare la base di una tortiera rotonda 23 cm circa e la linea di carta da forno. In una ciotola versare la farina senza glutine, quella di mandorle, il lievito, la cannella, lo zenzero e la noce moscata e mescolare bene. In un robot da cucina con la lama  mettere le mele, i datteri, il burro e metà dell'uvetta e azionare fino a tritare il tutto. Utilizzando una spatola versare in una ciotola, aggiungere un terzo delle uova sbattute e parte delle farine miscelate e mescolare continuando ad aggiungere uovo e farina fino a completamento degli ingredienti. Finire aggiungendo  l'uva passa rimasta, poi versare nella tortiera preparata. Spargere sulla superficie i pinoli, lo zucchero di canna e qualche cucchiaino di farina senza glutine quindi infornare e cuocere in forno per 50-60 minuti, fino a quando la superficie e ben dorata e cotta. Lasciate raffreddare la torta nella teglia per 10 minuti prima di sfornare su una gratella a raffreddare completamente. Ottima per colazione oppure per un'ottima e sostanziosa merenda.

mercoledì 4 novembre 2015

Cheesecake vegana alle noci e salsa di fragole

Un gusto nuovo ed intenso per la nostra cheesecake tutta vegana al cocco. Nessun senso di colpa e tanta frutta secca.


     VAI AL SITO
  • 300 gr noci anacardi;
  • margarina senza latticini, per ungere;
  • 2 cucchiai di cocco essiccato;
  • 200 gr di datteri snocciolati;
  • 150 gr di mandorle;
  • 100 g di nocciole tostate;
  • 4 limoni;
  • 250 ml di miele morbido;
  • 165 ml di olio di cocco;
  • 2 baccelli di vaniglia;

Per la salsa di fragole:

  • 400 g di fragole fresche;
  • 2 cucchiai rasi di zucchero semolato;
  • il succo di mezzo limone

Mettere a bagno per almeno 4 ore gli anacardi in una ciotola con acqua fredda o preferibilmente per tutta la notte. Ungere tortiera a cerniera di 20 cm con la margarina, cospargere con il cocco essiccato e scuotere per distribuire in modo uniforme. Mettere i datteri in una ciotola, coprire con acqua calda e lasciare in ammollo per circa 15 minuti quindi scolare e versare in un robot da cucina,a aggiungere le mandorle e le nocciole frullando leggermente per ottenere una pasta ruvida, con una consistenza di briciola grossolana. Sistemare il composto nella tortiera preparata, lisciando in modo uniforme con le mani bagnate per formare la base.
Dare alla ciotola del robot da cucina un rapido risciacquo, quindi versare gli anacardi ben scolati, il succo dei limoni, il miele morbido e l'olio di cocco. Tagliare a metà i baccelli di vaniglia nel senso della lunghezza, raschiare i semi e versarli pure nel robot, scartando i baccelli, quindi frullare fino ad ottenere una crema liscia e morbida, quindi assaggiare e aggiungere del miele a vostro piacere fino a regolare di gusto. Versare accuratamente la miscela di anacardi sulla base preparata, lisciando in modo uniforme. Picchiettare delicatamente la teglia sul piano da lavoro per sbarazzarsi di eventuali bolle. Riporre in freezer per circa 4 ore o fino a che solidifica. Nel frattempo, fare la salsa alla fragola. Pulire e tagliare le fragole, versare in una ciotola con il succo di limone e lo zucchero. Lasciare riposare per circa 10 minuti, poi metterli in un frullatore e ridurre in purea. Servire la torta togliendola dal congelatore 10 minuti prima per consentire di scongelare un po'. Versare la salsa alla fragola a fianco di ogni porzione e servire.

lunedì 2 novembre 2015

Muffins di mele e nocciole

Preparate queste bombette di bontà per i vostri bambini, per una sana e genuina colazione per tutta la famiglia.
     vai al sito
  • 150 gr di margarina senza latticini;
  • 125 gr di zucchero semolato;
  • 1 uovo grande bio;
  • 100 gr di farina di autolievitante;
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere;
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere;
  • 125 gr di mandorle tritate;
  • 100 gr di nocciole tritate grossolanamente;
  • 1 mela matura;
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia;

Preriscaldare il forno a 180°. Preparare una teglia da muffins di 12 buche inserendo dei pirottini di carta della misura idonea. Sbattere la margarina e lo zucchero in una ciotola capiente fino a che diventa chiara e spumosa. Aggiungere l'uovo già sbattuto in un'altra ciotola e mescolate con la margarina. Setacciare la farina, con il lievito e la cannella, poi versare nella ciotola mescolando (non mescolare troppo in questa fase). Incorporare le mandorle e la metà delle nocciole tritate, quindi la mela tagliata a cubetti, l'estratto di vaniglia e mescolare brevemente il tutto. Dividete il composto nei pirottini di carta e cospargere le restanti nocciole. Posizionare sul ripiano centrale del forno caldo per circa 20 minuti, o fino a doratura della superficie, controllando con uno spiedino di legno prima di sfornare che deve uscire pulito.. Lasciare raffreddare completamente su una gratella.