giovedì 17 marzo 2016

Insalata Thai di pollo e mango

Con questo piatto sazieremo la nostra voglia di sapori orientali in modo fresco e competo. Per 4 persone.

     vai al sito
  • 2 petti di pollo ruspante da 300 gr ciascuno;
  • 50 gr di arachidi non salate;
  • 1 o 2 carote;
  • 1 cetriolo;
  • 1 mango verde;
  • 1 mazzetto di menta fresca;
  • 1 piccola cipolla rossa:
  • 2 cipollotti;
  • 1 manciata di prugne o di pomodorini maturi;
  • 1 manciata di germogli di soia;
  • 1 manciata di fritto beancurd, facoltativo;
  • qualche rametto di coriandolo fresco;
  • 1 peperoncino rosso fresco;

per la salsa:

  • 2 cucchiai di salsa di pesce;
  • 3 cucchiai di aceto di vino di riso;
  • 1 lime;
  • 2 cucchiai di zucchero di palma;
  • 1 spicchio d'aglio;
  • 1 o 2  peperoncini freschi, rosso o verde;

Preriscaldare il forno a 180°. Mettere le arachidi su un vassoio, poi mettere in forno per tostare fino a doratura. Per il condimento, mescolare la salsa di pesce, l'aceto di vino di riso e 2 cucchiai di succo di lime in una piccola ciotola, aggiungere lo zucchero di palma, mescolando, fino a completa dissoluzione. Sbucciare e tritare finemente l'aglio, togliamo i semi e tritare finemente il peperoncino, quindi aggiungere alla ciotola. Assaggiare per assicurarsi che i sapori sono equilibrati: dovrebbe essere piccante, dolce e fresco, con profondità della salsa di pesce. Mettere il pollo in una padella profonda, coprire con acqua e portare ad ebollizione. Ridurre il calore e fate sobbollire per 10/15 minuti. Tagliare le carote in fiammiferi, togliamo i semi e sottilmente affettare il cetriolo ad angolo. Sbucciare e grattugiare finemente o tagliare a fiammiferi il mango, quindi tritare grossolanamente le foglie di menta. Sbucciate e tagliate la cipolla a spicchi sottili e a cubetti i cipollotti, poi dimezzare i pomodori. Frantumare le arachidi tostate con un pestello. Trasferire il pollo cotto in una ciotola di acqua ghiacciata per raffreddare, poi scolare, sminuzzare la carne e porre in una grande ciotola. Aggiungere le verdure tritate, i germogli e beancurd (se si utilizzano) e mescolate bene. Dividere tra piatti da portata e condire leggermente con il condimento. Cospargere sopra le arachidi, poi strappare sopra le foglie di coriandolo e servire con peperoncino rosso finemente affettato, se vi piace.

"Ricetta da Anil a Moraes di Manna a Broadway Market di Londra. "

lunedì 14 marzo 2016

Curry di gamberi al cocco, piselli e riso basmati

Se stasera avete voglia di un gusto un po' esotico, preparate questo facilissimo curry al cocco con gamberi e piselli e dividetelo con i vostri amici più cari... Una cenetta davvero unica per 4 persone.

     vai al sito
  • 400 gr di gamberoni sgusciati, proveniente da fonti sostenibili;
  • 200 gr piselli mangiatutto o fagiolini;
  • 100 gr di piselli novelli freschi;
  • 50 gr di crema di cocco;
  • 100 ml di brodo vegetale;
  • 1 cipolla grande;
  • 2 spicchi d'aglio;
  • 1 o 2 peperoncini rossi freschi;
  • 1 pezzo di 3 centimetri di zenzero fresco;
  • mezzo gambo di citronella;
  • olio di arachidi;
  • 2 foglie di lime, facoltativo;
  • salsa di pesce tailandese o altra salsa di pesce asiatico;
  • 1 lime bio;
  • 1 tazza da colazione di riso basmti;
  • 1 cucchiaino di chiodi di garofano;
  • foglie di coriandolo per decorare;

Versare il riso in un tegame già caldo e coprire con 2 tazze colme di acqua bollente, aggiungere un pizzico di sale e i chiodi di garofano, coprire e fare cuocere a fuoco moderato per 10 minuti.
Sbucciare la cipolla e affettarefinmente con i peperoncini. Sbucciare e tritare finemente l'aglio e lo zenzero. Eliminare lo strato esterno della citronella e tritarli finemente. Scaldare 1 o 2 cucchiai di olio in una padella e soffriggere il trito di cipolla, aglio, peperoncino, zenzero, citronella e foglie di lime (se si utilizzano) a fuoco medio per 4 o 5 minuti, fino al morbido ma non colorato. Aggiungere i gamberi, le verdure, la crema di cocco e il brodo vgetale (o 100 ml di acqua) nella padella. Portate lentamente a ebollizione dolce e cuocere per 3/5 minuti fino a quando i gamberi saranno cotti e le verdure sono tenere. Togliere la padella dal fuoco e aggiungere una spruzzata di salsa di pesce e una spruzzata di succo di lime a piacere. Servire su un letto di riso caldo e guarnire con peperoncino rosso a fette e foglie di coriandolo, e spicchi di lime per spremere sopra.

domenica 13 marzo 2016

Salsiccia e broccoli

Questo piatto gustosissimo, tipico della cucina italiana, potrà essere servito come piatto unico per una cenetta in famiglia. Vi troverete tutta l'armonia e la convivialità dei paesi mediterranei. Per 4 persone.

     vai al sito
  • 6 salsicce fresche di qualità;
  • 1 conf. di pomodori  pelati a pezzettoni;
  • 500 ml di brodo vegetale biologico;
  • 600 gr di broccoletti;
  • olio d'oliva evo;
  • 1 cipolla;
  • 2 spicchi d'aglio;
  • 1 limone bio;
  • 2 cucchiai rasi di farina bianca;
  • 1 cucchiaino di semi di finocchio;
  • mezzo cucchiaino di peperoncini secchi frantumati;
  • 1 foglia di alloro fresco;

Sbucciare e affettare la cipolla, quindi versare in una padella con 2 cucchiaio di olio. Friggere per 5/7 minuti, sbucciare, affettare finemente e aggiungere l'aglio, poi sbucciare 3 strisce di scorza del limone e aggiungere nella padella insieme alle spezie e la foglia di alloro. Cuocere per 1 o 2 minuti. Spezzettare le salsicce e infariteli con la farina, poi aggiungere nella padella e cuocere fino a doratura. Versare i pomodori e il brodo caldo e portare lentamente a ebollizione lasciare sobbollire il tutto per 20 minuti, Tagliare e aggiungere i broccoletti lavati e scolato e cuocere per 5 minuti ancora quindi servire ben caldo con dei crostini di pane casereccio o integrale.

martedì 8 marzo 2016

Polpette siciliane al forno

Fare le polpette da zero è un ottimo modo di usare tagli di carne a buon mercato e in più si sa esattamente che cosa c'è dentro. Affogate in un sugo all'arrabiata e accompagnate con un buon piatto di spaghetti vi farà ritrovare dei veri sapori siciliani.
vai al sito

  • 500 gr di spaghetti di semola di grano duro;
  • 500 gr di filetto di collo di agnello o altri ritagli;
  • 120 gr di mozzarella di bufala;
  • 50 gr di uvetta;
  • 50 gr di pinoli;
  • 50 gr di pomodori secchi;
  • 50 gr di parmigiano grattugiato;
  • 3 cucchiai di aceto balsamico;
  • mezzo mazzetto di prezzemolo;
  • 100 gr di pangrattato fresco;
  • 1 limone bio;
  • 1 cucchiaino di origano secco;
  • olio extravergine d'oliva;
per il sugo all'arrabbiata

  • 1 piccola cipolla rossa;
  • 2 spicchi d'aglio;
  • 2 filetti di acciughe, provenienti da fonti sostenibili;
  • 1 peperoncino rosso fresco;
  • 1 piccolo peperoncino secco;
  • 2 barattoli di polpa di pomodoro da 400 gr;
  • 1 pizzico di cannella in polvere;
  • aceto di vino rosso;
  • 1 cucchiaino di zucchero, opzionale
  • mezzo mazzetto di basilico fresco;

Preriscaldare il forno a 200°. Mettere a bagno l'uvetta in aceto balsamico per 5 minuti. Tritare l'agnello in un robot da cucina, poi versare in una grande ciotola. Tritare grossolanamente e aggiungere i pomodori secchi, poi tritare finemente e aggiungere la maggior parte delle foglie di prezzemolo. Aggiungere il pangrattato, pinoli, scorza di limone, uvetta ammollata e il loro succo, l'origano e la metà del parmigiano, condire quindi mescolare bene insieme. Con le mani bagnate dividere il composto e formare 24 polpette (la dimensione di palline da golf). Scaldare 2 cucchiai di olio d'oliva in una padella a fuoco alto, poi friggere le polpette per circa 5 minuti, o fino a doratura su tutti i lati. Mettere da parte. Per la salsa all'arrabbiata, sbucciare e tritare finemente la cipolla e l'aglio. Tritare le acciughe, poi togliere i semi e tritare finemente il peperoncino fresco. Scaldare 2 cucchiai di olio di oliva in una padella a fuoco medio. Aggiungere la cipolla, l'aglio, le acciughe e il peperoncino tritati. Sbriciolare e aggiungere il peperoncino secco, e soffriggere per qualche minuto. Mescolare la polpa di pomodoro e la cannella e cuocere a fuoco lento per circa 20 minuti, mescolando di tanto in tanto. Versare una spruzzata di aceto di vino rosso e aggiustare di sale, aggiungere lo zucchero, se si pensa che ha un sapore troppo forte, e la maggior parte delle foglie di basilico. Versare con un mestolo la salsa in una pirofila (25-30cm), aggiungere poi le polpette,quindi strappare sopra la mozzarella, cospargere con le foglie di basilico rimaste e distribuire il resto del parmigiano sulla parte superiore. Cuocere in forno per 15/20 minuti, o fino a doratura della mozzarella Nel frattempo cuocere gli spaghetti in base alle istruzioni del pacchetto, quindi scolarli e condirli con un filo d'olio extravergine di oliva e il resto del prezzemolo. Servite le polpette sistemandole accanto la pasta e accompagnare con una bella insalata croccante.

sabato 5 marzo 2016

Polpette di riso, piselli e menta

Squisite e dal gusto aromatico queste polpette di riso, ottime per i bambini e per tutti gli amanti delle polpette. Per 4 persone.
 vai al sito
  • 160 gr di riso Arborio per risotti;
  • 80 ml di vino bianco;
  • 500 ml di brodo vegetale;
  • 40 gr di piselli freschi o surgelati;
  • 20 gr di burro;
  • 1 limone;
  • 20 gr formaggio parmigiano;
  • 2 rametti di menta fresca;
  • mezzo mazzetto di basilico fresco;
  • 2 uova grandi;
  • 200 gr di pangrattato fresco;
  • 5 cipollotti;
  • 1 piccolo spicchio di aglio;
  • olio d'oliva

Tagliare e tritare finemente i cipollotti, sbucciare e tritare finemente l'aglio. Scaldare un cucchiaio di olio d'oliva in una padella, aggiungere la metà dei cipollotti e cuocere dolcemente. Aggiungere l'aglio tritato e cuocete per un altro minuto ancora. Alzate la fiamma, aggiungere il riso e mescolare per un paio di minuti fino a traslucido, quindi aggiungere il vino e continuate a mescolare fino a quando tutto è stato assorbito. Versare il brodo caldo con un mestolo, mescolando continuamente a fuoco basso fino a quando il riso è quasi cotto, quindi aggiungere i piselli e fate cuocere per un paio di minuti in più. Spegnere il fuoco, aggiungere il resto della cipolla tritata, la scorza grattugiata del limone e mantecare con il burro. Aggiungere il parmigiano grattugiato, tagliare e aggiungere le erbe, poi condite con sale marino e pepe nero. Lasciare raffreddare completamente. Prendere piccoli manciate di risotto e formare le polpette. Sbattete le uova in una ciotola poco profonda, quindi posizionare il pangrattato in un piatto accanto ad esso. Immergere le polpette nell'uovo, scuotendo la parte in eccesso, poi nel pangrattato. Scaldate olio sufficiente per riempire una padella larga e friggere le polpette per 3 o 4 minuti per ogni lato, o fino a doratura, poi scolare su carta da cucina. Servire con una insalata verde e una spruzzata di limone.

martedì 1 marzo 2016

Tarte di acciughe con pomodoro, feta e olive

Gustosa e accattivante la torta salata di acciughe e olive, c'è dentro tutto il sapore del mare e della cucina mediterranea. Da provare.  Le dosi indicate bastano per 6 persone.
per l'impasto:

     vai al sito
  • 330 g di farina, più extra per spolverare;
  • mezzo cucchiaino di zucchero;
  • 170 g di burro non salato, morbido:

per il ripieno:

  • 1 cipolla rossa, tritata;
  • 2 spicchi d'aglio, tritati;
  • 1 barattolo di pelati da 400 gr;
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro;
  • 6 rametti di timo fresco;
  • 100 gr formaggio feta;
  • 75 gr olive Kalamata; 
  • 12 acciughe, provenienti da fonti sostenibili;
  • olio extravergine di oliva;
  • sale marino e pepe nero q.b.

Per la pasta versare la farina, lo zucchero e 1 cucchiaino di sale marino in un robot da cucina e mescolare per 1 minuto, quindi aggiungere la metà del burro al processore e mescolare per 30 secondi. Aggiungere il resto del burro e mescolare ancora per 1 minuto. Aggiungere 100 ml di acqua fredda dare movimento ad impulsi fino a formare grandi grumi. Trasferire su una superficie leggermente infarinata e delicatamente impastare con il palmo della mano per circa 30 secondi. Formare una palla. avvolgere nella pellicola trasparente e mettere in frigo per almeno 1 ora. Togliere l'impasto dal frigo e stendere a forma rettangolare su una superficie leggermente infarinata a 5 mm di spessore. Sistemare la pasta su una teglia di circa 10 x 35 cm e con attenzione premere nella base e sui lati. Tagliare l'eccesso con un coltello affilato, quindi coprire con 4 strati di pellicola trasparente e lasciar raffreddare in frigo per 30 minuti. Preriscaldare il forno a 180° Prima di infornare la teglia, riempire con pesi pasticceria di ceramica, o riso o fagioli e cuocere per 15 minuti. Sollevare i pesi usando la pellicola e cuocere per altri 5 minuti, o fino a quando la base è asciutta. Mettere da parte a raffreddare nella teglia.
Per fare il ripieno, sbucciate e finemente affettate la cipolla e l'aglio. Togliere i semi e tritare i pelati. Versare 1 cucchiaio di olio in una grande padella a fuoco medio. Aggiungere la cipolla e l'aglio e cuocere per 4 o 5 minuti, o fino a quando ammorbidito. Aggiungere i pomodori e il concentrato di pomodoro, raccogliere le foglie di timo e cuocere per 20 minuti, o fino a quando il composto si sarà addensato, mescolando ogni tanto. Togliere dal fuoco e lasciare raffreddare. Versare la miscela di pomodoro in modo uniforme sopra la base. Sbriciolare sopra la feta, disperdere sopra le olive, sistemare sulla parte superiore le acciughe e un filo di olio. Infornate la crostata in forno per 30 minuti, o fino a quando la parte superiore è leggermente caramellato. Servire caldo o freddo con una insalata verde.