domenica 28 febbraio 2016

Hamburger messicano di fagioli neri

Un sano hamburger di fagioli e il giusto accompagnamento per questo saporito spuntino di mezzogiorno. Troverete tutto il gusto della cucina messicana in poche e semplici mosse. Per 6 persone.

     vai al sito
  • 2 barattoli da 400 gr di di fagioli neri;
  • 1 cipolla rossa, tritata;
  • 1 peperoncino rosso fresco;
  • mezzo mazzetto di coriandolo fresco;
  • 2 lime, per servire;
  • 2 manciate di fiocchi d'avena;
  • 2 cucchiai di arachidi salate;
  • mezzo cucchiaino di coriandolo in polvere;
  • 1 cucchiaino di cumino in polvere;
  • olio d'oliva extravergine;
  • 1 cucchiaino di paprika dolce affumicata;
  • 6 panini, o 12 fette di pane ciabatta;
  • 2 avocado maturi;
  • salsa di pomodoro fresco;
  • 100 gr di rucola; 
  • sale marino;
  • farina di mais per spolverare;

Scolare i fagioli, togliere i semi e tritare finemente il peperoncino. Raccogliere le foglie di coriandolo. Finemente grattugiare la scorza di limone. Versare l'avena e le noci in un robot da cucina e tritare grossolanamente. Aggiungere 1 barattolo e mezzo di fagioli, la cipolla, il peperoncino, il coriandolo e il cumino in polvere, le foglie di coriandolo, la scorza di lime, un pizzico di sale e un buon filo d'olio, frullando bene il tutto.  Aggiungere i fagioli rimanenti e dare impulsi solo una volta o due volte, in modo da rimanere un po 'grosso qui di trasferire in una ciotola. Dividere in 6 palle poi appiattire in hamburger su una superficie pulita spolverata di farina di mais e paprika affumicata. Mettere su un vassoio e rassodare per almeno un'ora. Se si utilizzano i panini, dividere a metà. Mettere il pane con il lato tagliato rivolto verso il basso, sulla griglia e cuocere fino a quando leggermente abbrustolito e togliere dalla piastra. Cuocere gli hamburger per 4 o 5 minuti per lato, spremere il lime su 6 metà panini o fette di pane e sistemare un hamburger. Condire con salsa di pomodoro fresco, fette di avocado, rucola e coprire con le fette di pane rimanenti. Servire con spicchi di lime per spremere sopra.

giovedì 25 febbraio 2016

Tortini di patate e salmone affumicato

Preparate questi tortini di patate e serviteli come antipasto o semplice pranzo leggero. È necessario utilizzare patate veramente asciutte e per questo, quindi, se non si stanno usando gli avanzi, bisogna essere sicuri di lasciare le patate a perdere l'umidità per quanto più
 vai al sito
possibile, prima di iniziare la ricetta.
  • 80 gr di farina, più extra per spolverare;
  • 250 gr avanzi di patate lesse, al vapore o al forno;
  • 1 tuorlo d'uovo bio;
  • mezzo spicchio di aglio selvatico o erba cipollina;
  • 1 pezzo di rafano fresco di circa 7 cm o 2 cucchiaini in conserva;
  • 4 cucchiai di panna da cucina;
  • 1 limone bio;
  • olio extravergine d'oliva;
  • 240 g di salmone affumicato, da fonti sostenibili;
  • 1 manciata di crescione;
  • sale marino e pepe nero;
Spolverare una superficie di lavoro pulita con la farina. Schiacciare le patate avanzate e poi condire con sale marino e pepe nero. Sbattere il tuorlo d'uovo e tritare l'aglio selvatico o l'erba cipollina, poi aggiungere alle patate e la farina. Mescolare bene. Impastare brevemente, quindi posizionare l'impasto morbido sulla superficie infarinata e stendere a circa ½cm spessore. Dividere l'impasto in 4 e la forma a rondelle. Lasciare raffreddare in frigorifero per almeno 30 minuti e nel frattempo , finemente grattugiare finemente il rafano (se si utilizza) e mescolare con la panna da cucina. Aggiungere una spruzzata di succo di limone, sale, pepe e un filo di olio extra vergine di oliva. Preriscaldare una piastra piatta o una padella antiaderente fino a molto caldo, quindi cuocere i tortini di patate in un po 'di olio d'oliva per 4 o 5 minuti per ogni lato fino a quando saranno croccanti e dorate. Servire con le fette di salmone affumicato, la panna al rafano e foglie di crescione condite con una spruzzata di limone, olio extravergine di oliva e un po 'di sale e pepe.

venerdì 19 febbraio 2016

Il piano di Jamie Oliver per combattere l'obesità infantile

La strategia di Jamie per combattere l'obesità infantile.

Se avete guardato il documentario Jamie Sugar Rush si sa che lo chef ha trascorso l'anno passato in giro per il mondo e scoprire gli effetti che può avere sulla nostra salute, mangiare troppo zucchero. Forme di obesità globali sono ora in forte rialzo e attualmente ci sono 42 milioni di bambini, sotto i cinque anni, che sono obesi o in sovrappeso. Questa cifra salirà a 60 milioni entro il 2020, se non facciamo qualcosa con urgenza per invertire la tendenza. Nel Regno Unito si sta facendo pressione verso il Governo, per introdurre una strategia forte e multisettoriale contro l'obesità infantile. E chiede a tutti i cittadini del mondo, ovunque si vive, di contattare il proprio presidente, primo ministro o ministro della salute per sapere che cosa il governo sta per fare per proteggere la prossima generazione. Dal canto loro, Jamie Oliver e tutte le persone come lui attivamente coinvolte, lavoreranno tutto il 2016, chiedendo ai governi e agli organi decisionali a livello mondiale, di rendere la nutrizione infantile una priorità assoluta. I nostrI bambini meritano un futuro più sano e più felice.

Qui di seguito leggeremo i trucchi che Jamie Oliver ci suggerisce per aiutarci a ridurre l'assunzione di zucchero. Se è possibile cercate di utilizzare queste idee suggerite, anche solo la metà, e già state facendo un impatto molto positivo sulla vostra salute. Sceglietene uno o due per cominciare, e cominciate a vederne la differenza.
Consigli per un'ottima idratazione.
  1. Scegli la buona acqua semplice invece di bevande gassate zuccherate per mantenere il tuo corpo idratato. Jamie a volte usa la frutta fresca per rendere l'acqua più eccitante (controllare le sue ricette per l'ispirazione sulle acque aromatizzate facili e veloci). E, se si vuole si può utilizzare acqua frizzante
  2. Non tenere le bevande zuccherate in casa. Se non sono lì, non si possono bere. Riservale per quando sei in giro come una vera delizia da gustare saltuariamente.
  3. Limitare il consumo di succo di frutta a 150 ml a porzione o, meglio ancora, diluirlo con acqua in modo di consumarne ancora meno! Potete contare questi 150 ml di succo come una parte dei vostri 5 pasti in un giorno, ma ricordatevi che è meglio optare per frutta e verdura fresca in quanto contengono fibre supplementari, che in genere vengono rimosse durante il processo di lavorazione e spremitura
  4. Ricordate che i bambini di età compresa tra 4 e 8 anni dovrebbero assumere circa 1,1/1,3 litri di liquidi al giorno costituite da bevande (acqua, latte, succhi di frutta), e bisogna ricordare loro e aiutare a rimanere idratati. Gli adulti hanno bisogno in media di 1,6 litri al giorno per le donne e 2 litri al giorno per gli uomini, anche se naturalmente tali importi variano a seconda dell'età, del peso, livello di attività e così via.
E adesso parliamo di zuccheri, liberi o aggiunti, nell'alimentazione moderna.
Lo zucchero viene aggiunto a tutti i tipi di alimenti e bevande per renderne sapore dolce o per preservarne il loro sapore. E non è solo in prodotti che ci si aspetta come torte, biscotti, bevande gassate e dolci infatti lo troverete anche in cose come i fagioli al forno, pane e cereali. Quindi, assicuratevi di controllare la lista degli ingredienti sull'etichetta in modo da sapere quanto zucchero un prodotto contiene.
Gli zuccheri aggiunti, quelli che vogliamo ridurre, non sono sempre etichettati come zucchero, quindi possono essere difficile da individuare. Di seguito sono riportati tutti gli zuccheri che si possono individuare nelle etichette dei prodotti che compriamo al super:  nettare di agave, mais dolcificante, destrosio, miele, sciroppo di mais, saccarosio, fruttosio, glucosio e melassa. Assicuratevi di leggere le etichette:nella parte dove si
elencano gli alimenti, gli ingredienti sono in ordine decrescente, quindi, in generale, lo zucchero più in alto appare nella lista, tanto più quel prodotto ne contiene!
Per una chiarezza in più lo zucchero è elencato come "di cui zuccheri" ed è il quantitativo totale di zucchero per porzione o per 100 gr. Ma, questa cifra non fa distinzione tra zuccheri naturali e zuccheri aggiunti, in modo di non darti un'idea su eventuali zuccheri naturali di quel prodotto
Nel Regno Unito, i produttori di molti cibi e bevande ora usano l'etichettatura semaforo sulla parte anteriore della confezione, nonché, segnaletica valori nutritivi fondamentali, compreso lo zucchero, grassi saturi e sale, utilizzando i colori come verde, giallo o rosso (bassa, media o alta). Imparate a utilizzare queste informazioni per educare voi stessi. Come regola generale, la maggior parte del tempo si dovrebbe passare a scegliere alimenti e bevande che sono principalmente verde o gialli in tutti i valori, non solo lo zucchero!

La colazione è essenziale, infatti è il pasto più importante della giornata, fornendo nutrienti importanti come proteine, ​​per la crescita e la riparazione dei muscoli, e i carboidrati per l'energia, per colmare il divario fino all'ora di pranzo. Ecco alcune idee facili per una colazione ottimale.
Ricorda: i cereali sono una buona idea per la colazione e si possono rafforzare con la naturale dolcezza di frutta e con l'aggiunta di ingredienti come l'avena, noci e semi.
I cereali non sono l'unica opzione, ma si può controllare la quantità e il tipo di zucchero presente nel cibo. Favorire la dolcezza naturale di frutta, piuttosto che l'aggiunta di zucchero alla vostra colazione, in modo da ottenere nutrienti aggiuntivi, quali fibre, vitamine e minerali.
Ricche di proteine, le uova sono un modo brillante e super-veloce per iniziare la giornata, siano esse strapazzate , in camicia o sode (a seconda delle preferenze) e accompagnate con pane tostato integrale. Una frittata è una grande scelta.
Fare la colazione salata è un divertimento, un modo per farla amare dai bambini e tutti la vogliono mangiare come le uova di kerryann dippy e asparagi, e anche gli adulti, naturalmente, l'ameranno tanto.
Le frittelle sono una grande sorpresa nel week-end, ed è possibile utilizzare la frutta per aggiungere dolcezza naturale, e se è matura, non dovrebbe essere necessario aggiungere miele o sciroppo.
Oppure, provare la versione salata servendo con gustosi ripieni come avocado, pomodoro e peperoncino e una spruzzata di lime
Per la merenda risevate i budini ricchi di zuccheri solo per il fine settimana e occasioni speciali
Durante la settimana, scegliere frutta fresca con yogurt (o frozen yogurt) se si desidera qualcosa di dolce dopo un pasto
Per avere i bambini interessati, fare spiedini di frutta e dare loro le noci tritate e semi, un po 'di noce di cocco essiccato o puree di frutta fatte in casa e li vedrete correre per la merenda.
Provate la ricetta di Jools per i lecca lecca alla frutta ghiacciata è una grande opzione sana e un modo divertente e brillante per avere i vostri bambini coinvolti nel fare un dolce di cui potranno godere.
Insegnate ai vostri bambini a mangiare semplici snack salati, basati soprattutto di verdure, così le loro papille gustative non sono addestrati a volere solo roba dolce. Jamie e Jools sono riusciti ad ottenere che per i loro figli, i piselli surgelati sono una delizia! Una buona idea per provare sono le salse e insalate crude fatte in casa, come la salsa guacamole, che essi possono aiutare a fare.
L'esperta di svezzamento, Michela Chiappa, ha un sacco di grandi consigli su come rendere le verdure emozionanti per i bambini , tra cui una deliziosa ricetta per un facile frittata con il cavolo, che fa una grande merenda.
E' facile confondere la fame con la sete, sia per i grandi che per i bambini, quindi provare con un bicchiere d'acqua o una tazza di tè, caffè o latte prima di raggiungere uno spuntino ad alto contenuto di zucchero o di grassi.
E ricordate la regola più semplice di tutti: se non si dispone di questi prodotti alimentari in casa, allora si può non mangiarli!

La realtà è che il consumo di troppo zucchero avrà un effetto negativo sulla vostra salute:
Lo zucchero fornisce il corpo di "calorie vuote" che ci danno energia senza alcun nutriente. Come risultato, si mangia di più senza sentirsi pieni o soddisfatti. Questo porta al rischio di aumento di peso, lo svilupparsi di alcune malattie e un ciclo di alti e bassi a livelli di energia, che vi lascerà la sensazione di stanchezza e il desiderio di assumere ancora più zucchero.
Il consumo frequente può portare a carie. Un rapporto del Royal College of Surgeons pubblicato all'inizio di quest'anno ha mostrato che la carie è il motivo più comune di ricovero in ospedale per bambini tra i 5 e i 9 anni di età.
Può anche portare al diabete di tipo 2, i livelli di cui sono aumentati drammaticamente negli ultimi anni. Essere in sovrappeso o obesi aumenta anche il rischio di sviluppare la malattia. Diabetes UK riporta che attualmente ci sono 3,3 milioni di persone nel Regno Unito che vivono con il diabete, e molti di questi casi sono di tipo-2

La cosa fondamentale da ricordare è che, nel complesso, mangiare sano è tutto l'equilibrio . Gli alimenti ricchi, come quelli ad alto contenuto di grassi e zuccheri, possono essere goduti e gustati, ma solo occasionalmente, non tutti i giorni. La maggior parte della nostra dieta dovrebbe essere costituita da alimenti giornalieri equilibrati e nutrienti.

domenica 14 febbraio 2016

Le frittelle proteiche

Queste frittelle sono ricche di fibre e proteine ​​e sono a basso contenuto di zuccheri raffinati, per una colazione sana e salutare. Servire con la frutta fresca preferita e burro di noci.

     vai al sito
  • 100 g di avena;
  • 2 uova grandi bio;
  • 100 g di ricotta;
  • 1 banana;
  • 1 pizzico di lievito per dolci;
  • 1 goccio di latte di mandorla;
  • olio di arachidi;

per servire:

  • 4 cucchiai di burro di mandorle;
  • 2 cucchiaini di miele liquido;
  • 4 cucchiai di yogurt greco magro;
  • 4 fichi freschi;
  • 1 pera e1 mela;
  • 1 manciata di chicchi di melograno;

Versare tutti gli ingredienti dei pancake (tranne l'olio) in un frullatore e frullare, aggiungendo un tocco in più di latte di mandorla se è troppo denso e fare riposare. Intanto preparare tutti i condimenti: affettare i fichi e mettere in un piattino, sbucciare e grattugiare grossolanamente la pera e la mela, poi mescolare con il melograno e mettere da parte. Scaldare una padella a fuoco medio, ungere con olio, poi versare con 1 cucchiaio piccole dosi di pastella nella padella e cuocere per 3 minuti, o fino a quando le bollicine cominciano a formarsi sulla superficie. Capovolgere con cautela con una spatola e fate cuocere per qualche minuto, o fino a quando le frittelle sono leggermente dorate e cotte Trasferire in un piatto. Sistemare a strati i pancake con la frutta e burro di mandorle, irrorare con il miele e 1 cucchiaio di yogurt.

sabato 13 febbraio 2016

Crepes super facili

Prepara questa ricetta versatile in versione dolce o salata, a seconda di quello che vuoi aggiungere e in pochi attimi la colazione oppure la merenda è pronta! Per 4 persone.

 vai al sito3 uova grandi bio;
125 gr di farina;
250 ml di latte;
burro non salato;
sale marino;

Mettere le uova, la farina, il latte e 1 pizzico di sale marino in un frullatore e azionare fino ad ottenere una pastella liscia, poi versare in una ciotola e lasciare da parte per 15 minuti. Mettere un grande padella antiaderente a fuoco medio. Una volta caldo, aggiungere una piccola noce di burro (o un filo d'olio d'oliva) e lasciare sciogliere. Inclinare la padella in modo che il burro rivesta tutta la superficie. Versare 1 mestolo di pastella e sollevare la padella del calore inclinando in modo che l'impasto si estende su tutta la base. Rimettere la padella sul fuoco per 1 o 2 minuti fino a quando la crepes inizia a staccarsi dalle pareti e si può facilmente rivoltare. Una volta dorato sotto, capovolgere la crepes e cuocere per un altro minuto fino a cottura della stessa. Servite subito con il topping preferito. Sono squisite con tutto: frutta fresca appena macerata in poco zucchero di canna, crema di nocciola al cacao, marmellata, ma anche dell'insalata russa...a voi la scelta degli ingredienti.

venerdì 12 febbraio 2016

Teglia di verdure e salmone al forno

"Questa è una di quelle ricette che ogni famiglia può trasformare nel proprio fiore all'occhiello, rendendola propria con l'utilizzo di qualsiasi verdura fresca di stagione, a vostro gusto e piacere". Approfittate del consiglio di Jamie e provatela subito. Per 4 persone.
 vai al sito
  • 4 filetti di salmone di circa 200 gr cadauno, con la pelle e spinato;
  • 700 gr di patate novelle;
  • 200 gr di fagiolini verdi freschi;
  • una manciata di fagiolini gialli;
  • 100 gr di piselli freschi, sgusciati;
  • 40 gr di burro non salato;
  • olio d'oliva extravergine;
  • 2 limoni bio;
  • mezzo mazzetto di basilico fresco;
  • una manciata di cime di finocchio fresco o aneto;
  • sale marino e pepe nero appena macinato;
Preriscaldare il forno a 230°.  Mettere una pentola capiente con acqua fredda e sale, a fuoco alto e portare ad ebollizione. Nel frattempo lavare le patate spazzolandole ben, poi tagliare quelle più grandi lasciando intere quelle piccole. Tagliare le punte dei fagioli rampicanti, togliendo pure il filo che corre lungo tutta la lunghezza del fagiolo, quindi tagliare a pezzi di 5 cm circa. Tagliare il gambo iniziale dei fagiolini francesi, se si utilizzano, ma lasciare le punte, quindi tagliare in di 3 cm circa pezzi. Una volta arrivata in ebollizione l'acqua della pentola, versare attentamente le patate in acqua aiutandovi con un mestolo forato, riportare ad ebollizione e cuocere per circa 10/12 minuti (a seconda delle dimensioni delle vostre patate). Quindi aggiungere con attenzione tutti i fagioli e fagiolini insieme alle patate nel tegame e cuocere per altri 4 minuti. Scolate le patate e fagioli in uno scolapasta e fare asciugare per un paio di minuti, poi versare in una teglia da forno di 25 x 35 cm. Distribuire sopra i piselli, aggiungere il burro a fiocchetti e 1 cucchiaio di olio d'oliva, grattugiare finemente la scorza dei due limoni su un tagliere, poi spargere pure sulle verdure. Tagliare i limoni a metà e spremere il succo sopra il salmone sul tagliere e sulle verdure della teglia, condire leggermente con sale e pepe quindi mescolare insieme il tutto mentre è ancora caldo in modo che i sapori vengono assorbiti. Raccogliere le foglie di basilico, scartando i gambi, poi tritare grossolanamente con le cime di finocchio o l'aneto. Spargere la metà delle erbe nella teglia. 
Segnare con cura i filetti di salmone con 2 tagli poco profondi sul lato della pelle. Strofinare ogni filetto con un olio po' di sale, pepe e olio, riempire i tagli con il resto delle erbe e sistemare i filetti sulla parte superiore delle patate e fagioli. Cuocere in forno caldo per 10/15 minuti, a seconda della dimensione e lo spessore dei filetti, o fino a quando il salmone è cotto e le verdure sono morbide. Servire nei piatti una fetta di pesce, un grosso cucchiaio di verdure quindi condire con il sugo di cottura dal fondo del vassoio.
Suggerimento: Questo piatto che si può davvero fare utilizzando qualsiasi verdura di stagione è particolarmente ottimo con fave, asparagi o pomodorini ciliegia tagliati a metà. Delizioso servito con una cucchiaiata di yogurt o maionese all'aglio.

mercoledì 10 febbraio 2016

Le frittelline della merenda

Queste sono le frittelline più semplici da fare con i bambini per la loro colazione oppure merenda. Non c'è nemmeno bisogno bilancia di pesare gli ingredienti, tutto ciò che serve è una tazza o un bicchiere! "
 vai al sito
  • 1 uovo grande bio;
  • 1 tazza di farina autolievitante;
  • 1 tazza di latte;
  • sale marino;
  • olio d'oliva;
  • 4 cucchiai di yogurt naturale;
facoltativo:
  • 200 g di mirtilli;
Rompere l'uovo in una ciotola, aggiungere la farina, il latte e un piccolo pizzico di sale marino. Frullare con la frusta il tutto fino ad ottenere una bell'impasto liscio. Aggiungere i mirtilli e mescolare, se si utilizzano. Mettete una padella larga a fuoco medio e dopo un minuto o poco più, aggiungere mezzo cucchiaio di olio spargendolo in modo uniforme. Aggiungere un mestolo di pastella nella padella, lasciando abbastanza spazio per sistemarne altri, infatti ogni mestolo farà una frittella. Cuocere le frittelle per 1 o 2 minuti, o fino a quando bollicine appaiono sulla superficie e il fondo è dorato, quindi utilizzare una paletta per capovolgere con cura. Quando le frittelle sono dorate da entrambi i lati, trasferire su un piatto da portata caldo possibilmente. Ripetere le operazioni con la pastella restante, aggiungendo mezzo cucchiaio di olio nella padella se necessario. Servire le frittelle subito, sormontate da un ciuffo di yogurt naturale, e alcune bacche di mirtillo in più, se vi piace.
Suggerimento: Queste frittelline semplicissime faranno la gioia dei vostri bambini se li terrete con voi durante la preparazione e il divertimento è assicurato!

Il progetto "Kitchen Garden Project" di Jamie Oliver

Aderire al "Jamie Oliver Kitchen Garden Project" oggi.


Il "Kitchen Garden Project" di Jamie Oliver è un sogno del grande chef che sta diventando realtà. Nasce come una comunità, creata per portare l'insegnamento e le competenze di educazione alimentare nelle scuole primarie, prima e unica risorsa online supportata nel Regno Unito.

Lo chef crede che, fornire ai bambini gli strumenti di cui hanno bisogno per vedere crescere il proprio cibo dal seme al raccolto e preparare i propri pasti nutrienti dall'inizio, equipaggia i bambini con alcune delle abilità più importanti della vita.I bambini che imparano a cucinare sono più propensi  a  fare scelte
alimentari migliori e comprendere una sana alimentazione.

L'educazione alimentare è, senza dubbio, una delle più importanti competenze della vita, preziosa proprio come la lettura, la scrittura e la matematica.

Inoltre i bambini che piantano e nutrono i loro frutti e verdure, sono molto più propensi a mangiarne, evitando capricci ingiustificati.
Le statistiche ci informano che
1 su 5 ... nel Regno Unito è già in sovrappeso o obeso all'età di cinque.
1 su 3 ...è affetto da obesità infantile a partire dall'età di 11 anni.
4 su 5 ...bambini, dai cinque ai 15 non riescono a consumare le raccomandate                    cinque porzioni di frutta e verdura al giorno.

Per il grande chef è ora il momento di creare un vero cambiamento sostenibile ed è semplice, dando ai bambini, con il cibo giusto, le conoscenze e le competenze per nutrirsi meglio. "Kitchen Garden Project" di Jamie Oliver autorizza insegnanti della scuola primaria ad integrare  le nozioni scolastiche con nozioni semplici di agricoltura e di cucina, nel giorno di scuola.
Insegnando ai bambini tutte queste nozioni sul cibo (da dove viene, come cucinarlo e come influisce sul loro corpo), sulle potenziali individuali risorse alimentari e le ricette per cucinare il proprio alimento, noi dotiamo i bambini di una conoscenza e una fiducia interiore per cucinare da zero, e questa formazione di abitudini alimentari positive durerà tutta la vita



Il progetto Kitchen Garden mira a ispirare le scuole di tutto il paese, coinvolgendole in una educazione alimentare in modo pratico e fruibile. Una volta imparate queste conoscenze di base fin da piccoli, l'esperienza rimane con loro per sempre.

martedì 9 febbraio 2016

Stufato di manzo a modo semplice

Questo stufato, cucinato in modo adatto ai bambini e ragazzi, è possibile prepararlo anche per gli adulti sostituendo 500 ml di brodo con dell'ottimo vino rosso, basterà versarlo al momento opportuno e lasciare sfumare prima di versare il brodo rimanente. Seguite il consiglio di Jamie Oliver!

     vai al sito
  • 500 gr di carne di manzo a dadini adatta per stufare;
  • 75 gr di lenticchie rosse;
  • 400 ml di passata di pomodoro;
  • 2 porri medi;
  • 1 costa di sedano;
  • 2 carote;
  • 1 cucchiaio di olio d'oliva evo;
  • 1 cucchiaio colmo di farina;
  • 2 cucchiai di rafano fresco grattugiato;
  • 1 litro di brodo di manzo o di brodo vegetale;
  • 4 rametti di timo fresco;
  • 2 rametti di rosmarino fresco;
  • 1 foglia di alloro fresco;

Preriscaldare il forno a 170°. Tritare finemente le foglie di timo e quelle di rosmarino. Pulire lavare e tagliare grossolanamente i porri, tagliare e tritare finemente il sedano, poi sbucciare e tritare finemente le carote. Mettere un tegame, che andrà poi in forno, a riscaldare a fuoco medio alto con l'olio e le erbe, rosolando per un paio di minuti, quindi aggiungere le verdure tritate e cuocere per altri 8/10 minuti, mescolando regolarmente. Aggiungere la carne e continuare a rosolare fino a doratura e i succhi naturali sono tutti asciugati. Versare la farina nella padella, mescolare velocemente e poi aggiungere la passata di pomodoro, il rafano e il brodo vegetale. Portare a ebollizione, quindi abbassate la fiamma al minimo. Accartocciare e bagnare un pezzo di carta oleata, quindi aprire e posizionare in cima alla stufato a diretto contatto con la carne. Coprire il tegame con un coperchio e mettere in forno per 2 ore. A questo punto, togliere il tegame dal forno e scoperchiare, aggiungere le lenticchie rosse e 200 ml di acqua calda, coprire nuovamente e infornare per altri 30 minuti, o fino a quando le lenticchie sono cotte. Sfornare e togliere la foglia di alloro e dare allo stufato una buona mescolata per essere sicuri che nulla è attaccato al fondo della padella. Se lo stufato è un po' spesso, aggiungere ancora un po' di acqua bollente. Se invece è un po' troppo liquido mettere la pentola sul fornello e cuocere a fuoco lento fino a quando il liquido si riduce alla consistenza desiderata. Assaggiate lo spezzatino e insaporire con una macinata di pepe nero macinato, se necessario. Delizioso se servito con purè o patate al forno e accompagnare con spicchi di lime.

lunedì 8 febbraio 2016

Pesce croccante gratinato alle erbe

Questa ricetta è incredibilmente versatile, la si può preparare con il pesce che più vi piace, basta aggiungere erbe aromatiche per condire la mollica. Una bella grattata di parmigiano fa una bella aggiunta al tutto. Non importa se il pane è raffermo, per la ricetta andrà benissimo. E, se non avete il pane è possibile utilizzare quattro cracker sbriciolati.

     vai al sito
  • 4 tranci da 120 gr ciascuno di pesce bianco o salmone;
  • 2 fette di pane integrale, (circa 100 gr);
  • olio d'oliva;
  • 1 limone bio;
  • 4 rametti di timo fresco;
  • Pepe nero appena macinato;

Preriscaldare il forno a 180° Spezzettare il pane in un robot da cucina, aggiungere 3 cucchiai di olio e la scorza grattugiata di mezzo limone. Aggiungere le foglie di timo (buttare via i gambi) e una macinata di pepe nero. Tritare fino ad ottenere un pangrattato già condito. Mettere a scaldare sul fuoco medio alto una padella antiaderente che andrà poi in forno. Mentre si scalda, verificare che non ci sono spine residue nei filetti di pesce, poi strofinare in tutto il con poco olio. Mettere nella padella calda con la pelle rivolta verso il basso. Spremere un po 'di succo di limone sopra la parte superiore di ogni filetto, quindi distribuire la maggior parte della mollica aromatizzata preparata sulla parte superiore, e ricoprire in modo uniforme, poi spargere la mollica rimanente nella padella. Friggere per 3 minuti circa fino a che la pelle diventa croccante, quindi trasferire la padella in forno e continuare la cottura per 8/10 minuti o fino a quando il pesce è cotto e la mollica è dorata e croccante. Togliere la padella dal il forno usando i guanti da forno, poi trasferire il pesce sui piatti. Distribuire pure le briciole in più super-croccanti, e accompagnare con una patata lessa o ripiena, e broccoli o piselli sul lato.
Trucchi e suggerimenti: se cucinate pure per il bambino, evitatye di usare il pepe nero e mettetelo solo sulla vostra porzione macinandolo al momento.

domenica 7 febbraio 2016

La migliore verdura d'inverno: il cavolo cappuccio

Oggi Jamie ci riporta alle ricette della sua infanzia e ci propone la coleslaw con la quale sono cresciuti tutti i bambini del mondo Anglosassone. Con questo in mente, vuole riportarla come contorno in questa ricetta ma con qualche nuovo accorgimento. Ha usato lo yogurt al posto della maionese per legare le verdure, perché oltre a conferire un buon sapore all'insalata, ne esalta le qualità salutistiche. Si può aggiungere qualsiasi altro ortaggio oltre le carote: i ravanelli, la rapa, i finocchi, basta ricordare che per rendere più interessanti le verdure si devono affettare sottilmente o triturare e meglio è!
 vai al sito
  • 2 carote di colori differenti se si possono trovare, pelate;
  • 1 finocchio, lavato;
  • 3-4 ravanelli o 1 barbabietola chiara, pelata o mezzo piccolo sedano rapa, sbucciato, 
  • 400 g di cavolo rosso e bianco, foglie esterne rimossi, 
  • mezza cipolla rossa, pelata;
  • 1 scalogno, pelato;
  • 1 limone biologico;
  • olio extravergine d'oliva;
  • 1 manciata di erbe fresche dolci (menta, finocchio, aneto, prezzemolo e cerfoglio), le foglie tritate;
  • 250 ml di yogurt magro;
  • 2 cucchiai di senape;
  • sale marino e pepe nero appena macinato;

Utilizzare la julienne affettatrice del robot da cucina.per affettare le carote, il finocchio, e a scelta i ravanelli o barbabietole, rape o sedano rapa, quindi mettere la verdura in una ciotola. Affettare anche il cavolo, la cipolla e lo scalogno il più finemente possibile e aggiungere alla ciotola. In una ciotola a parte, mescolare la metà del succo di limone, 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva, le erbe tritate, lo yogurt e la senape e mescolare bene quindi versate questo condimento sopra la verdura e mescolare bene per ricoprire tutto. Aggiustare di sale e pepe e il resto del succo di limone, se volete.
Davvero deliziosa servita con fette sottili di agnello, avanzi di arrosto, carne di maiale o altro a vostro piacere, condito con olio extravergine di oliva.

venerdì 5 febbraio 2016

Curry di verdure e ceci

Ho scoperto che tutte le verdure, se cucinate all'indiana insieme ai legumi, acquistano un sapore magico e assolutamente accattivante. Provate questa ricetta e fatemi sapere.

     vai al sito
  • 1 cavolfiore;
  • 800 gr di patate;
  • 400 gr di ceci lessi;
  • 250 g spinaci freschi;
  • 2 spicchi d'aglio;
  • 1 cipolla;
  • 1 peperoncino verde lungo;
  • 2 cucchiai di olio d'oliva:
  • 2 cucchiai di burro non salato;
  • 1 cucchiaino piccolo di curcuma;
  • 1 cucchiaino di cumino macinato;
  • 1 cucchiaino di coriandolo macinato;
  • 1 cucchiaino di semi di senape;
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere;
  • 1 cucchiaino di curry in polvere o garam masala;
  • yogurt naturale a piacere;
  • 1 lime;

Separare il cavolfiore in cimette, poi cuocere in acqua bollente salata per 5 minuti quindi scolare conservando 150 ml di acqua di cottura  Tritare grossolanamente le patate e cuocere in acqua bollente salata per 10 minuti, poi scolare. Sbucciare e sottilmente affettare l'aglio e la cipolla , poi finemente affettare il peperoncino. Scaldate l'olio e il burro in una grande padella a fuoco lento e soffriggere l'aglio, la cipolla e peperoncino. Mescolare tutte le spezie e aggiungere al soffritto e cuocere ancora per qualche minuto. Aggiungere il cavolfiore e le patate sbollentate insieme all'acqua di cottura tenuta da parte, i ceci scolati e sobbollire a fuoco basso per 10 minuti. Infine versare gli spinaci e cuocere, mescolando, fino a quando appassiscono gli spinaci. Trasferire in un piatto da portata e servire con una cucchiaiata di yogurt a piacere e una spruzzata di succo di lime.

giovedì 4 febbraio 2016

Melanzane ripiene in salsa dolce

Gli ortaggi ripieni son quanto di meglio si possa desiderare tra i prodotti che la natura ci dona e il modo di preparali in cucina. Gli ortaggi possono così trasformarsi in un pasto completo, con gusto e salute. A voi la preparazione di questo gustosissimo piatto. Per 4 persone;
 vai al sito
  • 2 grosse melanzane nere;
  • 100 gr di riso basmati cotto;
  • 150 gr di lenticchie verdi cotte;
  • 50 gr di uvetta sultanina;
  • 80 gr di feta;
  • 3 spicchi d'aglio;
  • 1 cipolla;
  • 1 mazzetto di aneto fresco;
  • 2 cucchiaini di cumino macinato;
per la salsa di pomodoro dolce:
  • 400 gr barattolo di polpa di pomodoro;
  • olio extra vergine di oliva;
  • 1 spicchio d'aglio;
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato;
  • sale marino e pepe nero appena macinato;
Tagliate le melanzane a metà per il lungo compreso il gambo. Sbucciare e tritare finemente l'aglio e la cipolla. Scegliere le foglie migliori dell'aneto. Portate una pentola di acqua a bollore a fuoco medio-alto. Aggiungere le melanzane, coprire, abbassare la fiamma e fare sobbollire per 6 a 8 minuti fino a quando sono tenere. Quindi scolare e sistemarle su carta da cucina.
Preriscaldare il forno a 180°. Quando le melanzane sono abbastanza tiepide, raschiare la polpa interna con un cucchiaio, facendo attenzione a non bucare la pelle. Tritare grossolanamente la polpa e metterla in una ciotola capiente, e disporre le scorze in una pirofila. Scaldare 1 cucchiaio di olio in una padella a fuoco medio-basso, quindi aggiungere l'aglio e la cipolla e soffriggere per 3 o 4 minuti. Aggiungere il cumino e cuocere per un altro minuto. Versare la cipolla e l'aglio nella ciotola con la polpa di melanzane, unire il riso, le lenticchie, l'uva passa e la metà dell'aneto, mescolare bene e condire a piacere con sale e pepe. Dividere il composto nelle 4 scorze di melanzane e ricollocarle nella teglia. Irrorare il tutto con un abbondante filo d'olio e infornare per 25 minuti, fino a doratura.
Per fare la salsa di pomodoro, mettere tutti gli ingredienti in una padella a fuoco medio-basso e fare sobbollire dolcemente per 4 o 5 minuti, fino a quando addensato, quindi frullare brevemente con un frullatore a immersione. Versare la salsa sulle melanzane ripiene e servire con la feta sbriciolata sopra e l'aneto restante sparsi sulla parte superiore.

martedì 2 febbraio 2016

Panini vegan con crocchette di verdure

Passate la voce perchè oggi è la giornata del recupero in casa mia e, se mi imitate, scoprirete che si può fare una giornata alla settimana dedicata al recupero e vi garantisco che è una festa per il palato (oltre che per il portafoglio), ma serve anche per creare nei vostri bimbi un senso di comunità, di appartenenza e di dovere verso chi non ha niente.
Preparate questi panini per la merenda dei vostri bambini, ricchi di verdure, sfruttando anche gli avanzi del giorno prima ma fatevi aiutare da loro durante la lavorazione coinvolgendoli seriamente: troverete in loro dei validi aiutanti.
 vai al sito
  • 300 gr di patate lesse, sia normali che dolci, del giorno prima;
  • 100 gr di mollica di pane avanzato;
  • 6 cipollotti;
  • 50 gr di mais dolce;
  • 50 gr di piselli freschi, (o surgelati, scongelati);
  • 50 gr avanzi cotti di verdure come broccoli, cavolfiori, carote;
  • qualche rametto di prezzemolo;
  • mezzo limone;
  • 4/5 cucchiai di farina bianca;
  • mezzo cucchiaino di paprika dolce affumicata;
  • 3 uova grandi bio;
  • 1 lattuga romana rotonda;
  • 2 cucchiai di maionese leggera;
  • 2 cucchiai di yogurt greco;
  • 6 panini morbidi;
  • olio d'oliva, sale marino e pepe nero q.b.

Preriscaldare il forno al minimo. Mettere le patate in una ciotola capiente e schiacciare con lo schiacciapatate. Affettare i cipollotti e versare in  una casseruola media a fuoco medio. Aggiungere una spruzzata di olio e rosolare per circa 10 minuti. Distribuire il pangrattato su una teglia da forno e mettere in forno per 5/7 minuti per asciugare, quindi mettere da parte e alzare la temperatura del forno a 200°. Versare il cipollotto in un robot da cucina con il mais, i piselli e gli avanzi di verdure, aggiungere i gambi del prezzemolo e tenere le foglie da parte, quindi pulsare solo qualche attimo per combinare gli ingredienti tra loro ma senza triturarli troppo, quindi utilizzare una spatola di gomma per raschiare il composto nella ciotola con le patate. Mescolare insieme, poi condire con un piccolo pizzico di sale e pepe nero e un grattatina di scorza di limone. In alternativa al robot, potete schiacciare tutto insieme con lo schiacciapatate in grande ciotola. Preparare una teglia con carta da forno. Dividere il composto di verdura in 12 parti e arrotolare a pallina e poi dare la forma di dito. Mettere ogni crocchetta così ottenuta sul vassoio, poi fare raffreddare in frigo per 10 minuti o più.
Ora è il momento di istituire una piccola linea di produzione insieme ai vostri piccoli aiutanti: versare la farina in una ciotola poco profonda e mescolare con la paprika. Rompere le uova in un'altra ciotola e frullare il tutto con una forchetta. Versare il pangrattato tostato nella ciotola finale. Prendere le crocchette dal frigo. Uno alla volta, passare prima nella farina, poi tuffare nell'uovo, lasciando gocciolare via ogni goccia in eccesso, e poi rotolare nel pangrattato (dividendo queste operazioni tra di loro bambini). Posizionare sulla teglia, condire con un filo d'olio e infornare per circa 12/15 minuti, o fino a doratura.
Nel frattempo preparare i panini. Eliminare le foglie esterne della lattuga, poi staccare quelle esterne e preparare quelle più piccole. Risciacquare, asciugare con carta da cucina e mettere da parte. In una piccola ciotola, mescolare la maionese e yogurt insieme con una piccola stretta di succo di limone. Tagliare i panini a metà. Quando le crocchette sono pronte, togliere dal forno. Riempire i panini con 2 crocchette, lattuga, foglie di prezzemolo, miscela di maionese e yogurt e cospargere con una presa di insalata di crescione. Deliziosi se serviti con patate dolci al forno o fritte.