lunedì 8 febbraio 2016

Pesce croccante gratinato alle erbe

Questa ricetta è incredibilmente versatile, la si può preparare con il pesce che più vi piace, basta aggiungere erbe aromatiche per condire la mollica. Una bella grattata di parmigiano fa una bella aggiunta al tutto. Non importa se il pane è raffermo, per la ricetta andrà benissimo. E, se non avete il pane è possibile utilizzare quattro cracker sbriciolati.

     vai al sito
  • 4 tranci da 120 gr ciascuno di pesce bianco o salmone;
  • 2 fette di pane integrale, (circa 100 gr);
  • olio d'oliva;
  • 1 limone bio;
  • 4 rametti di timo fresco;
  • Pepe nero appena macinato;

Preriscaldare il forno a 180° Spezzettare il pane in un robot da cucina, aggiungere 3 cucchiai di olio e la scorza grattugiata di mezzo limone. Aggiungere le foglie di timo (buttare via i gambi) e una macinata di pepe nero. Tritare fino ad ottenere un pangrattato già condito. Mettere a scaldare sul fuoco medio alto una padella antiaderente che andrà poi in forno. Mentre si scalda, verificare che non ci sono spine residue nei filetti di pesce, poi strofinare in tutto il con poco olio. Mettere nella padella calda con la pelle rivolta verso il basso. Spremere un po 'di succo di limone sopra la parte superiore di ogni filetto, quindi distribuire la maggior parte della mollica aromatizzata preparata sulla parte superiore, e ricoprire in modo uniforme, poi spargere la mollica rimanente nella padella. Friggere per 3 minuti circa fino a che la pelle diventa croccante, quindi trasferire la padella in forno e continuare la cottura per 8/10 minuti o fino a quando il pesce è cotto e la mollica è dorata e croccante. Togliere la padella dal il forno usando i guanti da forno, poi trasferire il pesce sui piatti. Distribuire pure le briciole in più super-croccanti, e accompagnare con una patata lessa o ripiena, e broccoli o piselli sul lato.
Trucchi e suggerimenti: se cucinate pure per il bambino, evitatye di usare il pepe nero e mettetelo solo sulla vostra porzione macinandolo al momento.

Nessun commento:

Posta un commento